Campo proibitivo per i giallorossi che in ben 10 gare disputate all’Allianz Stadium nessun punto è stato conquistato, solo sconfitte e nessun pareggio. Nei quarti di finale della coppa Italia la Roma di Fonseca nulla ha potuto contro l’11 di Sarri che ha iniziato a macinare gioco a ritmi elevati mettendo in evidenza un’ottima organizzazione di gioco. I famosi dettami di Sarri che tanto si invocavano sembrano essere arrivati a destinazione. La scuola del tecnico toscano,seppur a piccole dosi, si vede per la gioia dei palati fini.

Cristiano Ronaldo apre le marcature su delizioso assist del sempre più indispensabile Higuain. Bonucci raddoppia con uno dei suoi inserimenti in area e poi un sempre più crescente  Bentancur che insieme a Douglas Costa sono gli uomini più in forma di questo scorcio di campionato, mette a segno la tripletta bianconera. I goal a favore dei bianconeri sarebbero stati almeno tre di più tra pali colpiti e mancate occasioni.

E’ parsa una buonissima Juventus con un crescendo di gruppo sempre più evidente ma qualche vizio di forma sembra ancora emergere. Questa volta Maurizio Sarri, piccato dalle ultime dichiarazioni della stampa e anche da sue ammissioni sulla gestione del risultato, contro la Roma sembrava aver cancellato questo aspetto ma l’errore difensivo con Buffon che manda la palla in rete e ancora qualche leggerezza di troppo lascia ancora qualche riserva. Nel complesso la prestazione dei bianconeri è assai incoraggiante e qualcosa di più reale e divertente si è visto. Si vede eccome di partita in partita.

Juve sfortunata con gli infortuni che sembrano non finire mai. Dopo Chiellini, De Sciglio e Demiral di recente alla lunga lista di difensori  out si aggiunge anche Danilo. Questo è il quadro non certo rassicurante in un settore fin troppo penalizzato e dove le esigenze di copertura sono il primo elemento essenziale.

Semifinali di Coppa Italia con la vincente di Milan e Torino mentre nell’altro girone si scontreranno Inter e Fiorentina.

Campionato che non si ferma mai e il Napoli di Gattuso sarà il prossimo avversario dei bianconeri ospiti al san Paolo domenica sera. A Napoli sarà dura per una serie di fattori, a cominciare dall’atavica rivalità tra le due tifoserie per finire poi alla presenza di Sarri sulla panchina dei bianconeri. Insomma, aspettiamoci una battaglia di nervi e di intensità agonistica e forse mai come in questa occasione  emergeranno le caratterialità dei giocatori in campo. Alla Juve non è possibile rimanere a bocca asciutta li dove la vittoria è d’obbligo per tenere a debita distanza l’Inter che si sta rinforzando alla disperata. La  storia infinita di questo campionato è fatta anche di tutto questo.