ALLEGRI VUOLE LA FINALE. (di Massimiliano Fantasia). Vigilia di Coppa Italia, domani sera la Juventus torna in campo,allo stadio Giuseppe Meazza contro l Inter si giocherà la semifinale di  ritorno,a Torino finì 1-1 e non mancarono le polemiche. Massimiliano Allegri in conferenza stampa non si nasconde e avverte :vogliamo andare in finale,ma vediamo i passaggi più significativi della lunga chiacchierata tra il tecnico livornese e i giornalisti ” Domani sera mi aspetto una bella partita,giocare contro l’ Inter non è mai facile anche per il carico di tensione che c è dietro a una gara di questo tipo noi vogliamo andare in finale ma quello che mi auguro è che domani sera sia inanzi tutto una bella serata di sport”…la formazione ??? ” Sicuramente giocherà Perin in porta.Vlahovic?? non sarà della partita per via di un colpo che ha preso in allenamento. Pogba sarà della partita,si sta allenando bene e credo possa dare il suo contributo almeno per uno spezzone di gara. Non ho ancora deciso come ci schiereremo, devo anche tenere in considerazione che potrebbero essere necessari i tempi supplementari, Milik unica punta oppure subito in campo con il tridente coinvolgendo anche Chiesa e Di Maria ?? Deciderò domani mattina, magari la notte mi aiuterà nella scelta giusta..Di Maria va gestito, è un giocatore che può risolverti una partita in qualunque momento,non serve che giochi 90 minuti per cambiare il corso di una gara a lui può bastare anche solo mezz’ora.Kostic ?? L’ ho visto in ripresa,quest’ anno ha dovuto fare gli straordinari,ha speso molto e non ha avuto neanche tanto tempo per rifiatare, ha avuto un  calo fisiologico  come è naturale ma adesso si sta allenando bene per questo finale di stagione dove vedrete tornerà ad essere protagonista “Miretti ??? Ad un certo punto della stagione ha avuto un calo, come credo sia anche  normale,stiamo pur sempre parlando di un classe 2003 anche se è vero che ha messo insieme una trentina di partite con la maglia della Juventus, ma ha pur sempre 20 anni e questo non bisogna dimenticarlo mai, adesso sta bene,si allena con grande determinazione e da lui mi aspetto moltissimo lo stesso discorso vale per Illing, dopo l’ infortunio di Lecce è rimasto fuori per due settimane, al rientro ha faticato parecchio per ritrovare la condizione ora sembra stare meglio si allena bene con la testa tornerà senz’altro utile perché ha qualità importanti. Alla conferenza stampa  presente anche SIGNORAMIACALCIONEWS CON IL SUO DIRETTORE MARCO VENDITTI CHE RIVOLGENDOSI AL TECNICO HA DOMANDATO: ” Il tifoso della Juventus mister in questo momento ha forse bisogno più di certezze, una di queste è la certezza di tornare a vincere nell’ immediato, che valore vogliamo dare a questa coppa Italia tenendo conto anche del valore di questa Inter, della rivalità da sempre esistente tra queste due squadre e ancora non crede che questa Juve  abbia ancora il problema della gestione del risultato?? Con il Napoli dove abbiamo giocato una buonissima partita dimostrando di non essere inferiori nessuno abbiamo perso per il solito motivo..                                                                          ” La passata stagione la Coppa Italia ci è sfuggita per un niente quest’anno vogliamo arrivare in finale e possibilmente vincerla ,abbiamo anche la possibilità di arrivare a giocarci la finale di Europa League quindi malgrado tutto quello che abbiamo vissuto quest’ anno mi sembra che non abbiamo fatto poi tanto male. Il problema del non saper gestire le partite è un grosso problema che ci portiamo dietro dall’ anno scorso, abbiamo perso molti punti molte partite al 93 mo e al 93 mo in una partita non si deve assolutamente prendere goal, c’ è chiaramente da migliorare sotto questo punto di vista perché errori come a Sassuolo come contro il Napoli non devono capitare più.” Allegri infine torna a parlare del campionato ricordando che la Juventus è ancora in corsa per il secondo posto e che in questo momento bisogna ragionare di partita in partita, l’ obiettivo è quello di arrivare davanti alla Lazio e dopo tre sconfitte consecutive bisognerà tornare a fare risultato possibilmente già da domenica prossima sebbene a Bologna non sarà certamente una passeggiata, ma adesso testa all Inter, c’è una finale da raggiungere, poi da domani sera penseremo al Bologna “. La parola adesso passa al campo