Max Allegri
(Emanuele Tonini)

Alla vigilia della sfida di campionato sul terreno di Verona, Max Allegri rilascia un intervista televisiva, al posto della solita conferenza stampa pre partita,  che ha lasciato gli onori della cronaca all’assemblea degli azionisti tenutasi questa mattina all’allianz stadium. Max Allegri esordisce rispondendo su come stesse ” sto bene, oggi è il compleanno di mio figlio  – poi aggiunge  – nel calcio non si può sempre vincere o sempre perdere,  in questo momento la cosa che dobbiamo fare è stare in silenzio e lavorare, imparare a capire i momenti della partita.  Non puoi prendere gol al 43′ del primo tempo e non puoi prendere gol al 95′, questi sono dettagli che condizionano le prestazioni,  il risultato  e l’umore.  Bisogna essere bravi a lavorare e ad affrontare la partita di domani con il Verona nei migliori dei modi. ”

Alla domanda di come sia l’umore e se sta cercando di tenerlo alto, risponde  ” nel calcio succedono queste cose, ci dobbiamo focalizzare su quello che stiamo facendo e su cosa dobbiamo migliorare,  dobbiamo giocare contro una squadra che gioca bene che ha ritmo e una buona condizione, per noi è uno stimolo, dobbiamo avere rispetto del Verona e di tutte le squadre,  e poi martedì abbiamo il primo obbiettivo da raggiungere,  quello del passaggio del turno in Champions,  che ci consentirebbe di avere un po più di tempo per guardare al campionato e lavorare più quotidianamente “.
” il calcio è bello perché dopo la partita parlano tutti, se vinci sei bravo, sennò ditela voi la parola. Adesso dobbiamo vincere qualche partita in più,  con il Sassuolo abbiamo tirato tante volte in porta, abbiamo creato tante occasioni,  paradossalmente abbiamo subito più con il Sassuolo che con l’Inter o la Roma, alla fine è il risultato che condiziona le prestazioni,  io devo invece valutare le prestazioni di una squadra che anche con il Sassuolo,  ha cercato di vincere la partita fino alla fine, avevamo la possibilità di portare a casa il pareggio,  perché il gol che abbiamo preso, potevamo evitarlo con un po più di esperienza.  Sono dispiaciuto perché non riusciamo ad ottenere risultati per l’impegno che i ragazzi mettono in campo”.
Alla domanda se fosse una corsa di cavalli chi avrebbe avuto la quota più bassa risponde ” in questo momento la Juve non deve avere obiettivi,  l’unico obiettivo che dobbiamo avere è il passaggio del turno in Champions,  dobbiamo vivere partita per partita e vedere cosa siamo in grado di fare. Milan e  Napoli stanno facendo bene e hanno tutte le carte in regola per poter vincere il campionato,  noi dobbiamo pensare solo al Verona”.
Sulle parole di Chiellini sulla cessione di Ronaldo dice” Chiellini ha detto delle cose positive su Cristiano, che è giocatore straordinario ed è stato un onore allenare,  è normale che il 28 agosto a tre giorni dalla fine del mercato, la società è stata brava a prendere Kean, se fosse andato via un mese prima, la società avrebbe avuto possibilità di lavorare ad un mercato diverso.”
Ultima domanda a Max Allegri sulla superga ” il presidente sa benissimo le cose che ci sono da fare, credo che per migliorare il calcio bisognerà prendere delle decisioni importanti “.
Questo è quanto detto dal mister durante l’intervista televisiva,  oggi è stata più una chiacchierata informale,  però prendiamo spunto da ciò che ha dichiarato, per cercare di capire quello che potrà accadere nell’immediato futuro, a partire da domani sera a Verona in una partita che non ammette altri risultati che non siano la vittoria, per poi concentrarsi sul passaggio del turno in Champions.  Quindi bando alle ciance e come sempre #FINOALLAFINEFORZAJUVENTUS.