ripartire

Ripartire. Troppe volte abbiamo sentito usare questa parola dopo una sconfitta bruciante o una delusione inaspettata. La Juventus quest’anno si sta aggrappando con le unghie e con i denti a questa nuova partenza che fatica ad arrivare.

Ripartire da Allegri. Era questa la speranza di molti tifosi, e sotto sotto anche la società sperava in una ripartenza da dove Max aveva lasciato, da vincente. Quest’anno però la squadra non sta facendo del suo meglio, alcuni giocatori finora non sono stati all’altezza della Juventus e d’un tratto ti trovi ad essere obbligato a vincere per sperare nel quarto posto.

Un quarto posto che ci sta stretto, e quella con l’Atalanta deve essere la partita per ripartire, per dare una continuità che quest’anno non c’è stata per niente. Dopo il poker subito a Londra per mano del Chelsea bisognerà riscattarsi, e farlo immediatamente.

Tornerà Dybala a guidare l’attacco bianconero. L’argentino deve ripartire anche lui, deve fare e dare di più ad una squadra che ha bisogno delle sue giocate e dei suoi gol, che non stanno arrivando da Morata. Lo spagnolo è ancora in stallo, sembra non essersi ripreso in pieno dall’infortunio, ma dovrebbe giocare titolare.

Torna a centrocampo McKennie con Locatelli, l’unico positivo nella gara contro il Chelsea, insieme a Chiesa e Rabiot sulle fasce. Il francese è stato uno dei peggiori in Champions deve cominciare a tirare fuori la grinta. In difesa Cuadrado destra a sostituire Danilo ed Alex Sandro a sinsitra, con De Light e Bonucci a coprire la porta di Szczęsny.

I bianconeri soffriranno l’attacco della squadra di Gasperini reduce da uno scoppiettante 3-3 in Champions, potrebbero accusare un po’ di stanchezza, ma in ogni caso la Juventus dovrà obbligatoriamente fare risultato. Questa volta vincere è l’unica chance per non uscire dalla corsa al quarto posto, per ripartire e per sperare di tornare grandi.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Light, Alex Sandro; Chiesa, McKennie, Locatelli, Rabiot; Dybala, Morata.

 

FINO ALLA FINE! 

SEMPRE FORZA JUVENTUS!