Claudio Marchisio , il “principino” , non ha la memoria corta. Ricordare con nitida chiarezza la finale amara di Berlino è comprensibile. Un ricordo dal sapore agrodolce perchè da una parte nessuno si aspettava una Juventus in finale in quella stagione straordinaria e , dall’altra,  un epilogo amaro che ha visto la truppa Allegri scivolare negli ultimi minuti.

Intervistato a Sky Sport Marchisio commenta il sorteggio appena terminato ; “Non vediamo l’ora di confrontarci con loro: affronteremo una grande squadra che vuole arrivare in fondo come noi, e per arrivare a giocarci la finale a Cardiff bisogna essere pronti a giocare con tutti. In più avremo la prima partita in casa, e dovremo sfruttare bene questo fattore per poi andare a Barcellona a cercare il modo di superare questa grandissima squadra .

Sulla finale di Berlino : ” Quella era una partita secca, qua ci saranno due partite e non dobbiamo neppure considerarla come una rivincita, ma come un turno importantissimo da affrontare. Forse c’erano squadre più ‘facili’ sulla carta, ma chi è arrivato ai quarti di finale ha dimostrato talento e qualità, e tutte le squadre sono forti . Affronteremo un Barcellona che è riuscito a rimontare una partita incredibile e conquistarsi questi quarti di finale, dimostrando di essere un grande gruppo che ci crede sempre, con grandi qualità tecniche e umane”.

 

FINO ALLA FINE

 

DANIEL FORMENTO