Il calendario segna mercoledì 8 marzo: non è una data qualsiasi, non potrebbe esserlo. Oggi si celebra la giornata internazionale della donna, accompagnata ogni anno da promesse che, purtroppo, stentano a concretizzarsi; per quanto si tenti di mascherare la disparità di diritti nei confronti delle quote rosa, questi appaiono ancora marcati ed evidenti.

Pregiudizi, violenza, (mancate) pari opportunità: così l’orgoglio delle donne viene puntualmente e quotidianamente calpestato, così il rispetto nei loro confronti affoga mestamente fra le nebbie dell’oblio.

Noi di signoramiacalcionews.com vogliamo abbracciare idealmente tutte le ragazze, le madri, le nonne del pianeta, e ricordare loro che finché conserveranno intatto il lume della speranza nei loro cuori e non smarriranno la voglia di lottare, nessun epilogo può considerarsi già scritto.

Inoltre, vogliamo rivolgere un augurio speciale a una “Vecchia Signora” che quest’anno festeggerà i suoi primi 120 anni: lei ha il potere di far innamorare generazioni di uomini, di accelerare la loro frequenza cardiaca, di farli piangere (spesso) di gioia e (raramente) di tristezza. Lei, straordinariamente bella, ha dovuto superare ostacoli ardui, come la retrocessione in Serie B, rinascendo dalle proprie ceneri come una leggendaria fenice per poi ostentare con orgoglio il suo nuovo e giovane piumaggio.

Per molti è l’unica ragione di vita, per altri è l’unica ragione di odio e rancore verso il mondo. D’altro canto, le donne di potere sono così: o le si detesta, o le si ama. Noi ci spingiamo oltre: l’adoriamo. Auguri, cara e imperitura Juventus!

ph Marchisciano / One+Nine Images
Torino 17–02-2017 – Juventus vs Empoli Serie A 2016-2017
Nella foto: mandzukic e compagni dopo gol