LA JUVE CI CREDE.

(di Massimiliano Fantasia).

 Juve che batte il Sassuolo al termine di una prestazione convincente rafforzando così  la sua candidatura alla vittoria del campionato.Bremer praticamente insuperabile,il solito Danilo ,Locatelli in crescita,Vlahovic e Chiesa tornati al goal nel momento forse più importante della stagione ,Yildiz sempre più inserito in un contesto dove i giovani sono i veri  protagonisti di questa favola e adesso le Pagelle …

Juventus-Sassuolo 3-0.                                      LE PAGELLE DI SIGNORAMIACALCIONEWS ad opera di Massimiliano Fantasia.

SZCZNSY voto 7: la gara d’andata è solo un ricordo, la parata sul contropiede di Berardi è solo l’ennesimo capolavoro stagionale.
RUGANI voto 6,5: quest’anno non ne sbaglia una.
BREMER voto 6,5: sovrasta Pinamonti. Facile? Non per tutti.
DANILO voto 7: una sbavatura a cui rimedia in prima persona, in crescita e nel secondo tempo giganteggia.
CAMBIASO voto 6,5: grintoso, cattivo, affamato.E’il futuro di questa squadra             (42′ st ALEX SANDRO s.v.).
MIRETTI voto 7: un assist e una prova con i giri giusti nella doppia fase.                           (12′ st WEAH voto 5: ha la gamba per mettere definitivamente in ginocchio il Sassuolo, non la sfrutta proprio mai). LOCATELLI  voto 6,5: mai in difficoltà nella doppia fase.
RABIOT voto 6: si gestisce, giusto così. Intanto c’è e la Juve con lui non ha mai paura.
KOSTIC voto  6: si accende a intermittenza, meglio delle ultime volte anche se non ancora ai suoi livelli,avrà la testa altrove?  (37′ st IlING s.v.).
YILDIZ voto 6,5: le prende, le dà. Giocatore vero. E che giocatore, anche quando non incanta                                                                (16′ st CHIESA voto 7: uno spezzone abbondante, e si regala un gol con una traccia di futuro. Sarà staffetta con Yildiz?).
VLAHOVIC voto 8: prende la mira, fa gol. Anzi, due. Belli, importanti, che lo fanno sorridere. Così è un fattore, aiuta a tutto campo la Juve, da quando si è sbloccato la media realizzativa è quella giusta.              (37′ st MIliK s.v.).
ALLENATORE MASSIMILIANO ALLEGRI voto 7: la Juve non rallenta, anzi accelera, impara dai suoi errori. E ora si prepara al sorpasso.