(Paolo Rachetto)

“Il nono scudetto, è arrivato in un’annata particolare, contraddistinta dall’attuale emergenza sanitaria, che ha sconvolto il mondo intorno a noi, trasformando la nostra vita, colpendoci tutti in modo tanto duro quanto inaspettato. “Una stagione difficile, che ha visto Cristiano Ronaldo infrangere l’ennesimo record della sua sfavillande carriera (50 gol Serie A, Liga e Premier). Anche Gianluigi Buffon ha inciso il proprio nome nella storia della Serie A, diventando il calciatore con più presenze di sempre nel nostro campionato. Anche se vi saranno difficoltà esterne dovute alla Pandemia, nuove sfide ci attendono. Siamo certi di arrivare pronti e fiduciosi grazie alla passione e alla determinazione che poniamo nel nostro lavoro quotidiano”.


Riscrivere la storia è diventata un’abitudine“. Con queste poche, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, a margine dell’iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico che ha emesso un francobollo per celebrare il club bianconero campione d’Italia 2019-2020.


Andrea Agnelli ha sottolineato ai media presenti: “Riscrivere la storia e superare se stessi, è diventata da ben 9 anni una piacevole abitudine per chi ha il vessillo bianconero nel cuore. Pur cambiando interpreti, a partire dalla guida tecnica di Maurizio Sarri, la Juventus ha dimostrato di possedere un DNA unico, in cui lo spirito combattivo è secondo solo alla voglia di vincere“.


Il nono scudetto e il Covid

Il nono scudetto, è arrivato in un’annata particolare, contraddistinta dall’attuale emergenza sanitaria, che ha sconvolto il mondo intorno a noi, trasformando la nostra vita, colpendoci tutti in modo tanto duro quanto inaspettato. A causa di questa piaga, la stagione si è protratta fino all’estate. Questo ha costretto i nostri campioni a uno sforzo supplementare, per mantenere l’egemonia nel campionato. Una superiorità sancita nella gara contro la Sampdoria“.


CR7 e Buffon

Una stagione difficile, che ha visto Cristiano Ronaldo infrangere l’ennesimo record della sua sfavillante carriera (50 gol Serie A, Liga e Premier. Anche Gianluigi Buffon ha inciso il proprio nome nella storia della Serie A, diventando il calciatore con più presenze di sempre nel nostro campionato. Il dodicesimo scudetto personale lo inserisce in vetta alla classifica dei più titolati della Serie A, in una graduatoria a tinte bianconere che vede sul podio anche Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci“.


Il futuro prossimo

Mentre ricordiamo questa annata, già il nostro pensiero si proietta in avanti agli obiettivi futuri. Anche se vi saranno difficoltà esterne dovute alla Pandemia, nuove sfide ci attendono. Siamo certi di arrivare pronti e fiduciosi grazie alla passione e alla determinazione che poniamo nel nostro lavoro quotidiano. Agli altri desideriamo far vedere ancora una volta cosa significhi essere della Juve. Per mostrare ancora una volta di essere i più forti su tutto“.

Ph. Giuliano Marchisciano / One + Nine Images