Il calciomercato tiene banco e durante un campionato che si avvia a vivere i suoi momenti più caldi della stagione (Napoli Juventus la classica più attesa di questi ultimi anni è alle porte) rumors di nomi e trasferimenti appassionano i tifosi. Intanto i bianconeri starebbero per chiudere un rapporto che sembrava inossidabile fino a qualche mese fa con il suo tecnico Massimiliano Allegri.

Allegri addio dalla Juve, Galeone: “Andrà via in estate” 

Il suo mentore Giovanni Galeone come il famoso slogan televisivo “l’uomo del monte ha detto si….” si è espresso sul futuro del trainer livornese puntando anche sulle squadre che potrebbero avvalersi delle prestazioni tecniche del mister bianconero. Si parla di Premier League e forse di Francia, ma il concetto di base è quello di un divorzio ormai alle porte. Dopo 5 anni dunque Massimiliano Allegri potrebbe lasciare la panchina più prestigiosa d’Italia per dar spazio al fortunato sostituto.

Chi sara? La nostra redazione ha raccolto alcune delle informazioni che sono pubbliche da giorni valutando che esse spesso sono frutto di nomi possibili ma a volte di difficile realizzazione ma sicuramente pregni di suggestione per la fantasia del tifoso. Tuttavia un fatto certo è quello che una società di assoluto livello organizzativo come la Juventus abbia già, a nostro avviso, individuato da tempo il successore alla panchina campione d’Italia.

Zidane primo nome come sostituto di Allegri

Da tempo si è fatto e si sta facendo con insistenza il nome di Zinedine Zidane molti tabloid spagnoli, tra cui il prestigioso Don Balon, danno per sicuro l’arrivo de tecnico francese. In primis società e poi tifosi, ricordi di vittorie firmate ‘zizou’ che rimarranno per sempre indelebili e dove il suo peso si fece sentire a partire già da quel suo primo goal contro l’Inter a San Siro. Ma questa è un’altra storia.

Insomma non ci sarebbero dubbi a tal proposito, Zidane pluridecorato in Europa e ultimo conquistatore della Champions League (al Real con tripletta inclusa), roba da storia pura per i più raffinati amanti del calcio. Il tecnico transalpino rappresenterebbe un acquisto di assoluto livello e garanzia di grande esperienza oltre confine.

Antonio Conte bis? I contatti con la dirigenza della Juventus

Tra il dire e il fare però c’è sempre di mezzo il mare. Assodato che la Juve si sia già tutelata (questa volta per tempo rispetto a quando Antonio Conte lasciò d’improvviso a seguito di qualche incomprensione) farebbe pensare ad una valutazione d’insieme della dirigenza. Vecchi attriti sono stati dimenticati e i rapporti tra l’ex tecnico leccese e Andrea Agnelli sembrerebbero aver ritrovato lo splendore di un tempo. Qualche incontro come qualche telefonata c’è stata, inutile girarci attorno e Antonio Conte più volte accostato all’Inter potrebbe accettare di tornare a casa. 

Tra gennaio e febbraio qualche incontro tra le parti c’è stato e il sospetto che si potrebbe scrivere di un clamoroso ritorno, seppur con le dovute cautele, ci può stare e questa non è solo una semplice sensazione. Antonio Conte, a differenza di Zidane, conosce molto bene l’ambiente Juve più recente, un feeling che non è mai cessato ma che come ogni grande amore è soggetto a crisi tra innamorati. Se ritorno di Antonio sarà o se Zinedine Zidane potrà ricongiungersi a Cristiano Ronaldo e magari portando in dote anche Marcelo o Isco lo sapremo solo dopo il fischio finale di Juventus – Atletico. Il bello o il brutto del mercato è anche questo.