C’è chi dice che ci sia risentimento e astio tra le varie tifoserie, in special modo tra Inter e Juventus, quest’oggi ho avuto la prova che, soventemente, queste rivalità sportive vengono amplificata a “doc” per innescare polemiche futili e di bassa lega. Ho ricevuto la visita di due “tifosi” che, regolarmente, seguono il programma radiofonico “Fuorigioco calcio e sorrisi” co-condotto in compagnia di Emilio Bianchi e in onda su Radio Reporter, la cui linea editoriale è scherzosa e distensiva, due giovani ragazzi che sembrano aver compreso appieno il messaggio trasmesso. Legati da amicizia profonda e da una passione innata per il calcio, uno, Jacopo Scarabello di fede juventina e, l’altro, Luca Rembano, nerazzurro fino al midollo oltre alla pioggia di complimenti che, onestamente, non merito, in qualità di aspiranti cuochi, mi hanno recapitato un regalo graditissimo, come potete vedere dalla foto. Questo ci dimostra che i sani principi sportivi alla fine prevalgono sempre a discapito di quello che, talvolta, i media vogliono farci apparire, spero che questa lezione di civiltà venga compresa anche da qualche “finto tifoso” il cui unico obbiettivo è creare scompiglio al fine di sfogare allo stadio le sue frustrazioni preesistenti.

Filippo Vernazza