di Simone Dell’Uomo

Ci siamo. Dopo due settimane di sosta e di, a dir la verità, grande Nazionale, torna il campionato. Torna la Serie A. E torna soprattutto la più attesa lotta al titolo degli ultimi anni, quella tra la Juventus e il suo nemico, Antonio Conte. Juve, come noto, a Bergamo: massive news per i bianconeri, mancherà Duvan Zapata. Ma resta un campo difficile, senz’altro. Ma rischia pure l’Inter: a Torino, a casa Mazzarri, l’ex dal dente avvelenato. E non resteremmo senz’altro stupiti se dovessimo assistere ad un doppio passo falso, proprio come tre settimane fa, quando addirittura le prime delle classe, che stanno marciando a ritmi elevatissimi, pareggiavano a Lecce e Parma. 

Per maggiori info su Atalanta-Juventus: http://www.signoramiacalcionews.com/news/atalanta-juve-le-probabili-formazioni/

MILAN-NAPOLI Infuocata la lotta Champions. Occhi ovviamente puntati sulla terza gara intrigante del sabato, Milan-Napoli a San Siro. Si salvi chi può, davvero. Perchè Pioli deve disperatamente risalire la classifica, il Milan non può navigare a certe latitudini così ombrose. Ma soprattutto il Napoli è chiamato a ripartire, non distantissimo dalla corsa Champions ma comunque tempestato dalle grane societarie e di spogliatoio. Serve una vittoria a San Siro ai partenopei, per chiudere un mese che dalle parti di Castel Volturno definiscono quantomeno burrascoso. 

LOTTA CHAMPIONS Domenica è tempo di lotta Champions. Agevole la gara della Roma, impegnata all’Olimpico col piccolo Brescia di Fabio Grosso. Brescia sconvolto dall’ennesimo caso Balotelli: ne ha combinata un’altra, l’ennesima della sua carriera, Grosso l’ha dovuto cacciare dall’allenamento. Decisamente più ostico l’impegno della Lazio, impegnata al Mapei di Reggio Emilia: occhio al Sassuolo, che se in giornata sa mostrare trame scintillanti, Berardi e Caputo sugli scudi. Trasferta a Lecce per la favola Cagliari: Maran può allungare, meravigliosa corsa inarrestabile. 

INTRIGANTI! Derby emiliano da metà classifica tra Bologna e Parma. Sinisa sta meglio, procede alla grande il ciclo di cuore, ha lasciato l’ospedale: tutto lascia presagire ad una grande giornata di sport al Dall’Ara. Deve ripartire pure Montella, ospite al Bentegodi: Verona-Fiorentina, partitaccia per i viola, la squadra di Juric mostra solidità impressionante e sorprendente.

SALVEZZA Partita delicatissima per la nuova Samp di Ranieri, navigato tecnico che ha portato solidità ad una Samp depressa e lontana parente di quella ammirata negli ultimi anni. Serve il passo grosso, servono i tre punti con l’Udinese, anche se sofferti. Si chiude con un terribile monday night, Spal-Genoa, dove davvero… si salvi chi può.

Simone Dell’Uomo