(Andrea Civico) Post partita  (Gianluca Feo) Pagelle 

Alle ore 21 all’ Allianz Stadium si sono affrontate Juventus e Villarreall per la gara di ritorno degli ottavi di finale di champions league.

Allegri complici ancora le tante assenze per infortunio cerca di mettere in campo la miglior formazione possibile,
Optando per un 352 con Cuadrado e De Sciglio esterni e il tandem d’attacco formato da Dusan Vlahovic e Alvaro Morata.
Scelte obbligate in difesa con il trio Danilo, De Ligt, Rugani.

Emery schiera I suoi con un 4411 con Lo Celso a supporto dell’ unica punta Groeneveld.

Pronti via e’ la Juve a rendersi subito pericolosa, al 10° Morata imbeccato da un perfetto cross di Cuadrado la gira di testa sul secondo palo, ma il portiere avversario Rulli con un balzo felino dice No!

La Juve insiste e al 13° crea ancora pericoli nell’area ospite, Vlahovic cerca di far filtrare un pallone sporco, ma ne Morata ne Cuadrado riescono a battere a rete ostacolandosi a vicenda.

Gli uomini di Allegri vogliono il vantaggio e spingono sull’ acceleratore.

Al 19° Morata lancia Vlahovic in profonditá che calcia a giro sul secondo palo e ancora Rulli fa una super parata !

Un minuto dopo ancora Vlahovic su assist di De Sciglio fa tremare la traversa con un tiro molto potente! Solo Juve In questo primo tempo con il Villarreall messo alle corde.

Il portiere ospite miglior in campo fino ad ora, anche sul finire del primo tempo fa un altra parata prodigiosa, ancora sul bomber serbo che con un gran colpo di testa cerca di batterlo ma stasera l’estremo difensore argentino sembra insuperabile.

Onestamente la Juve meritava di arrivare all intervallo almeno sul 2 a 0 viste le tante occasioni create.

Nessun cambio per nessuna delle due squadre e si riparte con il secondo tempo.

E’ sempre la Vecchia Signora ad andare vicina al vantaggio,  al 58° Adrien Rabiot scaglia un sinistro insidioso Dai 25 metri ma ancora Rulli respinge la conclusione!

Un minuto dopo Cuadrado fa un dribbling secco, calcia a giro ma la palla esce fuori di poco.  La Juve ci prova in tutti i modi.

La partita ora e’ anche molto fallosa, la Juve ha spinto tantissimo e deve un po rifiatare.

Emery fa una girandola di cambi , dentro Chuckuweze, Coquelin e Gerard Moreno.

Attenzione, calcio di rigore!
Rugani commette una follia!
Anziche’ contenere Coquelin lo prende in pieno in area , il Var giustamente conferma il penalty.  Che errore madornale del difensore bianconero!!

Dal dischetto va Gerard Moreno, Tek Szczesny vola intuisce e tocca la sfera ma il tiro e’ potente e il Villarreall passa inaspettatamente in vantaggio!

Allegri corre ai ripari e fa entrare Dybala per Rugani e Bernardeschi per Locatelli.

Ma all 85° e’ ancora il Villarreal a segnare!
Dopo un calcio di punizione Pau Torres lasciato tutto solo batte Szczesny da due passi. Ennesima distrazione difensiva per I nostri! Cosi’ non va!!!!!

Entra Kean ma non cambia nulla anzi, cala il sipario. Al minuto 89 i sottomarini gialli fanno 0 a 3 ancora su rigore.
De Ligt si getta a terra per respingere un tiro quasi gol di Danjuma e tocca con la mano, per l Arbitro e’ rigore.

Calcia lo stesso Danjuma che non sbaglia, tiro forte e angolato, incolpevole il numero uno bianconero.

Finale nervoso nei minuti di recupero e l’arbitro fischia la fine.

Onestamente al primo tempo meritavamo almeno di stare 2 a 0 ma il loro portiere sembrava Batman!

Dall’ altro lato siamo amareggiati per non dire di peggio…per il fatto che nel secondo tempo abbiamo staccato la spina.
E ancora una volta usciamo con una squadra inferiore a noi, con tutto il rispetto per l’ avversario.

La colpa e’ di Allegri che evidentemente non sa trasmettere abbastanza grinta alla squadra, ma soprattutto e’ colpa di Chi scende in campo che Ancora una volta ci ha fatto prendere gol evitabilissimi, per colpa di banalissime distrazioni!  Ad alti livelli se fai questi errori significa Che non ci puoi stare.

Jhon Elkann a Giugno Fara’ una bella pulizia. A cominciare da quei 6 o 7 calciatori che non sono assolutamente da gloriosa Juventus 1897 football club!

LE PAGELLE di (GIAN LUCA FEO)

SZCZESNY 6: Incolpevole sui gol presi dopo aver fatto lo spettatore per 78’ con lavoro di ordinaria amministrazione: INOPEROSO;

DANILO 5,5: questa sera primo tempo molto bloccato nella sua posizione di esterno basso, molto attento in copertura ed in raddoppio di marcatura; sempre più uomo cardine nello scacchiere di Allegri e nel secondo tempo va in bambola come tutto il reparto dopo il gol dello 0-1: BLOCCATO;

DE SCIGLIO 6: più intraprendente di Danilo almeno nella prima frazione di gioco; attento in fase difensiva sempre pronto a dare supporto sulla fascia sinistra in fase di possesso palla: COSTANTE;

DE LIGT 6: solito muro invalicabile nel primo tempo, nel secondo tempo col passare dei minuti perde sicurezza come tutta la squadra ed anche lui commette qualche errore di troppo: INSOSTITUIBILE;

RUGANI 5: attento e preciso in chiusura anche se quasi mai impensierito dagli avanti spagnoli nel primo tempo; nel secondo tempo rovina la sua prestazione facendosi prendere d’infilata e commettendo il fallo da rigore che ha spianato la squadra alla squadra di Emery: DELUDENTE;

dal 78’ DYBALA: S.V.

ARTHUR 4: fa sempre le stesse cose, gioca sempre in orizzontale, non dà ritmo alla squadra e perde quel pallone sanguinoso in uscita che ha fatto prendere la difesa in contropiede nell’azione che ha generato il primo rigore: STATICO;

LOCATELLI 5,5: ottimo impatto sulla gara del Loca nel primo tempo con diverse palle recuperate e buone giocate per gli avanti. Nel secondo tempo evidente calo fisico, forse più mentale come tutta la squadra: INCOSTANTE;

dall’ 83’ BERNARDESCHI: S.V.

RABIOT 5: buona prova del francese nel primo tempo; avrebbe sempre la possibilità di inserirsi e ripartire ed aggredire l’avversario con intensità e velocità ma praticamente non la fa mai. Finisce anche lui in bambola dopo i cambi di Emery: EVANESCENTE;

CUADRADO 6: volitivo il Panita questa sera, viene incontro ai centrocampisti centrali a prender palla e si fa trovare sempre pronto sia sulla fascia di competenza che a volte tra le linee in zona di rifinitura. Anche lui nel secondo tempo non riesce più a saltare l’uomo e mettere una palla decente in area per le punte: DISCONTINUO;

MORATA 6: parte maluccio ma col passare dei minuti entra in partita ed inizia con un lavoro mirato a far allargare le maglie della difesa spagnola a creare scompiglio; cerca spesso il dialogo con Vlahovic dimostrando che in questa posizione può dire la sua. Secondo tempo confusionario come il resto della squadra, finisce a testa bassa, nonostante come sempre ha dato tutto: TANTO CUORE;

dall’85’ KEAN S.V.;

 VLAHOVIC 6: ottimo primo tempo del serbo che oltre a colpire una clamorosa traversa si rende pericoloso in almeno altre due occasioni; crea scompiglio ed ansie nei difensori spagnoli ogni volta che la palla gravita dalle sue parti mentre nella ripresa esce un po’ dalla gara restando comunque il terminale offensivo di riferimento della squadra pur non essendo mai incisivo: ISOLATO;

Allegri 4: formazione iniziale schierata con l’ormai classico 4-4-2 e dopo un primo tempo giocato con molta attenzione e con pochi errori tecnici seppur con poca fluidità di gioco nel quale comunque ci sono state almeno tre nitide palle gol, nel secondo tempo non legge la partita come il suo collega: la gara si fa sempre più statica e lui ci mette del suo; non effettua nessun cambio e non fa nulla per poter vincere la gara. Il baricentro è alto per via del Villareal che non riparte nemmeno più. Secondo tempo toppato clamorosamente e cambi effettuati quando ormai era troppo tardi: RIVEDIBILE.

I TRE MIGLIORI IN CAMPO PER IL SONDAGGIO: VLAHOVIC – DE SCIGLIO – MORATA

#finoallafineforzajuventus #signoramiacalcionews #champions #juventusvsvillareal