ph Marchisciano / One+Nine Images
Torino 17–02-2017 – Juventus vs Empoli Serie A 2016-2017
Nella foto: alex sandro-dani alves e cuadrado esultano dopo gol

Due partite diverse tra loro, quelle giocate domenica scorsa e ieri sera tra Juventus e Napoli. Non tanto per quanto riguarda i partenopei, che hanno affrontato in maniera molto simile i due match, quanto piuttosto per la Juventus, autrice di due gare differenti. Nel pareggio di domenica si è più volte vista una Juventus in grande difficoltà nella gestione del pallone e nel disimpegno, dovuta probabilmente al gran lavoro di pressing dei partenopei ma soprattutto alla mancanza di qualche interprete bianconero dalle alte doti tecniche e di palleggio superiori alla media. Non è un caso che la Juventus di ieri sera, dopo aver schierato titolari i due terzini brasiliani, Dani Alves e Alex Sandro, ma soprattutto Cuadrado e Dybala, abbia ritrovato come per magia la velocità e la precisione nei passaggi, buona spinta sulla fasce, qualità nel fraseggio tra le linee e soprattutto quegli spunti individuali capaci di creare superiorità numerica. I quattro calciatori di cui si è detto sopra, ai quali aggiungiamo anche Gonzalo Higuain, sono tutti provenienti dal Sud-America, terra dai piedi d’oro. La partita svolta domenica, valida per il campionato, non li ha potuti vedere protagonisti visti i lunghi viaggi affrontati per gli impegni con le proprie nazionali. Ma Allegri e il suo staff hanno saputo dare i giusti tempi per un buon recupero, ed ecco andata in scena quella Juventus che tanti avevano chiesto, meno difensiva, più sfrontata in fase d’attacco. La domanda infine è sempre la stessa, ma il tempo per conoscerne la risposta si accorcia molto velocemente: Riuscirà questa Juventus a superare anche l’ostacolo Barcellona?

Marco Ludovico