Juve
Finisce la prima frazione sullo 0-0. Juve propositiva, va vicino al gol in tre occasioni. Tanto palleggio a centrocampo e ritmi blandi. Juve scollegata che lascia i tre punti ai giallorossi. (Florenzi e Dzeko) Si capisce che i bianconeri, appagati, troppo molli e senza obiettivi, siano già in vacanza anticipata. Per la Roma tre punti per la rincorsa Champions League. Nel secondo tempo è mancato il mordente.

Una classica del calcio italiano. Roma e Juventus, pur con motivazioni diverse, inseguimento della zona Champions League per i giallorossi, blasone per i bianconeri, Campioni d’Italia per l’ottava stagione consecutiva, si giocano i tre punti in una gara vera.

Massimiliano Allegri, ancora alla prese con le assenze e Bernardeschi squalificato. Recuperano Bentancur, Dybala e Emre Can. Bianconeri, in campo con Szczesny tra i pali, difesa con De Sciglio, Caceres, Chiellini e Spinazzola. A centrocampo Emre Can, Pjanic e Matuidi. Tridente offensivo con Cuadrado, Dybala e Cristiano Ronaldo. Arbitra Davide Massa di Imperia. Roma in maglia giallorossa. Juve con la nuova tenuta home 2019-2020, presentata oggi.

1° tempo: resiste lo 0-0. Tanto palleggio e tre occasioni per la Juve

Palla iniziale alla Juve. Prime fasi blande dell’incontro. Ci prova Ronaldo con una giocata. Il tiro finisce a fondo campo. Azione in ripartenza della Juve. Emre Can per Cuadrado. Tiro parato da Mirante in angolo. Discesa di Cristiano Ronaldo. Palla a Dybala. Tiro di sinistro. Mirante para con un colpo di reni in angolo. Dall’altra in contropiede con Pellegrini, la Roma colpisce la parte altra della traversa. Ci prova Pellegrini da lontano. Palla fuori di poco. Azione tambureggiante della Juve. Tiro di Dybala che colpisce il palo. Mirante, smanaccia sul legno. Grande palleggio e possesso palla bianconero. Chiellini chiude su El Shaarawi, che prova il tiro. De Sciglio, salva in angolo un tentativo di Kolarov. Niente recupero. Finisce la prima frazione sullo 0-0. Juve propositiva, va vicino al gol in tre occasioni. Tanto palleggio a centrocampo e ritmi blandi.

2° tempo: Juve distratta. Florenzi e Dzeko l’affossano

Palla iniziale alla Roma. Giallorossi pericolosi con El Shaarawi. La difesa della Juve, sventa la minaccia. Ancora l’egiziano, sfiora la rete. Palla alta sulla traversa. Gara blanda. Azione di Zanolio, che cerca la testa di Kluivert. Palla fuori. La Juve segna in contropiede. Dybala serve CR7, che batte Mirante. Ma è fuorigioco. Emre Can si fa parare da Mirante una facile occasione. Entra Bentancur. Esce Pjanic. Segna la Roma. Dzeko per Florenzi che fa un colpo sotto e batte Szczesny. 1-0. Pronti Cancelo e Alex Sandro. Fuori De Sciglio e Matuidi. 3′ di recupero. La Juve capitola per uno scivolone di Cuadrado che lancia il contropiede della Roma. Under per Dzeko che batte Szczesny. 2-0. Finisce la gara con la Juve scollegata che lascia i tre punti ai giallorossi. Si capisce che i bianconeri, appagati, troppo molli e senza obiettivi, siano già in vacanza anticipata. Per la Roma tre punti per la rincorsa Champions League. Nel secondo tempo è mancato il mordente.

Allegri: parlerò con Agnelli delle migliorie per la prossima stagione

Abbiamo giocato bene nel primo tempo, avendo parecchie occasioni e dominando la gara. Nella ripresa, siamo calati e abbiamo preso due gol. Del resto non posso dire ai ragazzi di avere nuovi stimoli, quando hanno vinto da tre settimane. Ora valuterò con il Presidente Agnelli, le migliorie da attuare sulla squadra. E sarà difficele vincere nella prossima stagione“.

ROMA – JUVENTUS 2-0 (ROMA – STADIO OLIMPICO – DOMENICA 12 MAGGIO, ORE 20.30 – SERIE A TIM – 36^ GIORNATA)
ROMA – Mirante, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov, NZonzi, Zaniolo, Pellegrini (66′ Cristante), Kluivert (77′ Under), El Shaarawi, Dzeko. Allenatore: Claudio Ranieri.
JUVENTUS – Szczesny, De Sciglio (83′ Cancelo), Caceres, Chiellini, Spinazzola, Emre Can, Pjanic (70′ Bentancur), Matuidi (83′ Emre Can), Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Massimiliano Allegri.
Arbitro: Davide Massa di Imperia.
Marcatori: 80′ Florenzi (R), 90+2′ Dzeko (R).
Ammoniti: Dzeko, Zaniolo, Korarov (R), Emre Can (J).

Ph. Giuliano Marchisciano / One + Nine Images