Sampdoria - Juventus
Sampdoria – Juventus. 1° tempo: niente recupero. Prima frazione divertente con qualche occasione da entrambe le parti. Resiste lo 0-0. Termina con un’altra sconfitta il campionato della Juve, ormai in vacanza da alcune settimane, anche se molti giocatori, saranno impegnati con le Nazionali, la Nation League e la Copa America. 90 punti, 70 gol fatti, 30 subiti dai bianconeri che in stagione hanno conquistato la Supercoppa Italiana e l’ottavo scudetto consecutivo.

Si conclude con la 38^ giornata la stagione 2018/2019 per la Juve. Dopo la festa scudetto di domenica scorsa con l’addio al calcio giocato di Andrea Barzagli e di Massimiliano Allegri alla panchina bianconera, ultimo impegno nel torneo per i bianconeri.

Ultima per Massimiliano Allegri, sulla panchina della Juve. Bianconeri, in campo con Pinsoglio tra i pali, difesa con Cáceres, Rugani, Chiellini e De Sciglio. A centrocampo Emre Can, Bentancur e Cuadrado. Tridente offensivo con Kean, Dybala e Pereira. Arbitra Nasca diBari. Samp in maglia blucerchiata. Juve con la nuova tenuta home 2019-2020.

1° tempo: gara divertente, ma resiste lo 0-0

Palla iniziale alla Juve. Circolazione palla la Samp, con ritmi molto blandi. Del resto le due squadre non hanno più nulla da chiedere. Ci prova De Sciglio. Palla deviata in corner. Occasione Juve. Tiro di sinistro di Kean. Rafael si oppone. Risponde la Samp. Palla per Quagliarella, che ci prova in acrobazia. Palla fuori. Scambio Kean-Bentancur. Sinistro di quest’ultimo, respinge la difesa della Samp. Ci prova ancora Bentancur da lontano. Palla alta. Quagliarella sfiore il 27esimo gol nel torneo. In acrobazia colpisce la palla che va alta. Assist di testa di Kean. Palla a Dybala. Sala lo anticipa. Niente recupero. Primo tempo divertente con qualche occasione da entrambe le parti. Resiste lo 0-0.

2° tempo: Defrel e Caprari affondano la Juve

Palla iniziale alla Samp. Ci prova Kean, su assist di De Sciglio. Palla che sfiora il palo. Conclusione pericolosa di Dybala. Palla alta sopra la traversa. Si fa male Emre Can. Cambio obbligato. Entra il giovane Portanova, figlio d’arte. Gioco che stagna a centrocampo. Esce Chiellini entra Bonucci. Finisce qui la stagione del capitano bianconero. Ci prova Barreto dai 20 metri,. Devia in corner De Sciglio. Terzo cambio Juve. Entra un altro millenial, Nicolussi. Esce Pereira. Standing ovetion del Ferraris, per il capocannoniere del torneo Fabio Quagliarella che esce dal campo. La Juve segna con Kean, ma l’attaccante è in off-side. Dall’altra parte ci prova in acrobazia con Vieira. Palla fuori. Samp in vantaggio. Defrel colpisce a freddo la Juve su un pallone vagante in area. Capitola Pinsoglio. Juve sfortunata. Punizione dal limite per fallo di Rugani. Caprari fa secco Pimsoglio. 2-0. 4′ di recupero. Termina con un’altra sconfitta il campionato della Juve, ormai in vacanza da alcune settimane, anche se molti giocatori, saranno impegnati con le Nazionali, la Nation League e la Copa America. 90 punti, 70 gol fatti, 30 subiti dai bianconeri che in stagione hanno conquistato la Supercoppa Italiana e l’ottavo scudetto consecutivo.

SAMPDORIA – JUVENTUS 2-0 (GENOVA – STADIO MARASSI – DOMENICA 26 MAGGIO, ORE 18.00 – SERIE A TIM – 38^ GIORNATA)
SAMPDORIA – Rafael, Bereszynski, Ferrari, Colley, Sala, Barreto (70′ Vieira), Praet, Linetty, Ramirez (57′ Caprari), Defrel, Quagliarella (77′ Gabbiadini). Allenatore: Marco Giampaolo.
JUVENTUS – Pinsoglio, Cáceres, Rugani, Chiellini (65′ Bonucci), De Sciglio, Emre Can (58′ Portanova), Bentancur, Pereira (75′ Nicolussi), Cuadrado, Dybala, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri.
Arbitro: Nasca di Bari.
Marcatori: 86′ Defrel (S), 91′ Caprari (S).
Ammoniti: Rugani (J).

Ph. Giuliano Marchisciano / One + Nine Images