(Domenico Tirendi)

LE PAGELLE DI REAL MADRID- JUVENTUS  2 – 0

Benzema 19’ (rig.) , Asensio 69’

 

Perin               7  :       Assolutamente incolpevole sui gol e fa due bellissimi interventi su Carvajal e Benzema da fuori

(Pinsoglio        sv :      non incassa gol ma non si mette neanche particolarmente in luce)

Danilo             5:         soffre tantissimo la qualità degli avanti madrileni e fa fatica a contenerli, da alcuni suoi svarioni nascono le opportunità avversarie rigore incluso.

Alex Sandro    5:         ormai involuto: non crossa mai e difende malissimo. Un peso.

(Pellegrini       5.5:      Un po’ meglio di Alex Sandro ma non tanto da garantirgli la sufficienza)

Bremer           6:         Contiene abbastanza bene Benzema che svaria tantissimo. Marcatore appiccicoso.

(Rugani           sv        Non fa danni ed è già tanto).

Bonucci           6:         Un tiro su punizione che si stampa sulla traversa, qualche buon lancio ed un po’ di ordine.

(Gatti              6:         Il ragazzo c’è e ha personalità. Te ne accorgi da come invita la squadra in difficoltà a non arrendersi.

Locatelli          7:         Bellissima partita. Il migliore. Regia pulita, lanci precisi e detta i tempi con autorevolezza.

Fagioli             5.5:      sarà l’emozione di giocare contro i Campioni d’Europa ma è apparso a tratti spaesato fino a scomparire dai radar.

Zakaria           6:         Ci mette dinamismo e poco più.

Di Maria         7:         Viene contrastato in area in maniera rude e fallosa, per l’arbitro non punibile. Dopo quell’azione esce via via dalla partita e verrà sostituito nel secondo tempo.

(Cuadrado       5.5:      Da lui ci si aspetterebbe sempre la scintilla. Supera poco gli avversari con dribbling. Condizioni non perfette per lui e si vede.

Vlahovic          5:         Non se la prenda quando Allegri gli dice che deve imparare a tenere meglio la palla e migliorare la pulizia degli appoggi. Contro la difesa madrilista questo fondamentale ha pesato tantissimo nel gioco della squadra.

Kean               5:         Passo indietro rispetto al Barcellona. ma il Real è tanta roba!

Soulè , Barbieri, Compagnon, Cudig    S.V.

  • Allegri             6:         Di stima. Il mister deve fare a meno di Pogba e McKennie oltre al lungodegente Chiesa. La squadra qualitativamente è di gran lunga inferiore al Real campione d’Europa e di Spagna, finanche nelle seconde linee, dove loro schierano potenziali titolarissimi (Asensio, Camavinga solo per citarne alcuni) e noi con U23 di belle speranze. La squadra ha retto per tutto il primo tempo. I cambi hanno impoverito ulteriormente la cifra tecnica. Da rivedere con avversari più umani.