ATALANTA-JUVENTUS 0-1.

LE PAGELLE DI SIGNORAMIACALCIONEWS.  a cura di Massimiliano Fantasia

La Juve conquista la sua sedicesima coppa Italia grazie ad una rete di Vlahovic questa sera capace di una prova davvero maiuscola,e ad un Massimiliano Allegri che non ha sbagliato una mossa e ha saputo ingabbiare la squadra di Gasperini che arrivava da sette vittorie consecutive
JUVENTUS

Mattia PERIN voto 6                           L’occasione di Koopmeiners, un po’ di spigoli sparsi, pure in area piccola. Ma aveva una difesa straordinaria, davanti a sé.
Federico GATTI voto 7                                       A un certo punto, dopo l’occasione che ha di testa, si gira verso i compagni e urla: di più, continuiamo. E ha fatto davvero di più, e ha continuato nel blindare la retroguardia con l aiuto dei compagni di reparto e a rendersi utile dove c era bisogno
Gleison BREMER voto 8  Raro vederlo per un difensore, ancor di più se non ci sono gol di mezzo. Ecco: dà la dimensione della partita di Gleison, che chiude e ricuce. Ed è efficace quanto Vlahovic.
DANILO Luiz voto 7                                         Ieri l’aveva detto: il cuore che ha messo in campo la Juve in questa gara è manifesto del suo messaggio. Arrivava da un infortunio, ha dato tutto.
Andrea CAMBIASO 7.5 Geniale soprattutto nella sua discontinuità. Il varco che inventa  per Vlahovic vale un’altra partita. Vale il coraggio ripagato. (35′ st Timothy WEAH s.v )
Weston McKENNIE voto 6  Stasera  si è reso utile basandosi sul compitino. Può dare di più, ma va bene anche così.
Hans NICOLUSSI CAVIGLIA voto 6.5  Chapeau. Per la tenuta mentale, per quello che ha dimostrato. Perché non era facile, e ha risposto con una partita semplice. Quello che serviva. (dal 16′ st Fabio MIRETTI voto 6 ).        sulla riva della trequarti, ma non in attesa. E’ iperattivo peccato per quella traversa
Adrian RABIOT voto 7                                      Un lavoro senza palla da vedere, e rivedere. Anche per capirlo. Pecca di lucidità, ma aveva altri compiti. Svolti alla perfezione.
Samuel ILLING JUNIOR voto  6 La grande occasione e la dimostrazione che sì, sarà pure un cavallo di razza, ma va ancora domato.
Federico CHIESA voto 6                                   Allegri l’aveva letta bene. E Chiesa l’aveva capito perfettamente. Per come si era messa la partita, peccato non aver sfruttato più ripartenze.                                                             ( dal 24 st Kenan YILDIZ voto 6)
Fa esattamente quello che gli chiede il mister senza grossi squilli ma lo fa molto bene facilitato da quella grande qualità che è nelle sue corde.E’ il futuro di questa squadra Dusan VLAHOVIC voto 8. Nel giorno più importante della stagione, nel momento di massima pressione, dopo una settimana di parole, critiche, opinioni sempre più forti: la risposta. Doppia, poi, perché un fuorigioco di mezzo millimetro non sposta il secondo gesto tecnico.  (dal 35′ st Arkadius MILIK voto 6).      Va a dar fastidio, e serviva questo.Fa salire la squadra,protegge palla ,cerca il fallo per fare passare il tempo, è stato utile anche sacrificandosi.

Massimiliano ALLEGRI voto 7. Meritava un addio così. Sorride lui, sorride la Juventus, mastica amaro chi lo vorrebbe ancora a Torino. Dovrà rassegnarsi, ma lo farà con una coppa in più in bacheca.Con questo sono 12 i successi esposti al JMuseum nella stanza dei trofei vinti da Allegri