LE PAGELLE DI SIGNORAMIACALCIONEWS  a cura di MASSIMILIANO FANTASIA.
Una delle Juventus più belle viste in trasferta negli ultimi tre anni,messa bene in campo capace con ognuno se vogliamo,impiegato nel suo ruolo,sfiora l impresa che poi,per la Juve deve essere un qualcosa di naturale..qualche errore di troppo sotto porta che alla fine ha condizionato il risultato finale ma la squadra vista oggi ,lascia ben sperare per il futuro tenendo anche conto di un calendario tutt’altro che semplice.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

Wojacich SZCZNSY voto 6,5: fa buona guardia finché non si fa trovare impreparato sul tiro di Kvaratskhelia deviato da Cambiaso. Ipnotizza Osimhen, sul tapin di Raspadori non può niente.

Daniele RUGANI voto 6: non sembra mai tremare, la sua pressione su Traoré si trasforma su un assist che Vlahovic si divora subito dopo il gol del Napoli.

Gleison BREMER voto 6+ : sempre sul filo, Osimeh non la vede. Poteva fare molto di più sul cross di Di Lorenzo, secondo tempo in crescendo .

ALEX SANDRO Lobo voto 6,5 : due sulla linea di porta, non è lui a tradire in questa occasione.Partita dignitosa grazie anche all’ esperienza

Andrea CAMBIASO voto 5: Kvaratskhelia lo mette sotto pressione fin dai primi minuti, alla lunga cede. E quando Locatelli lo mette davanti alla porta, spreca clamorosamente (21′ st Timothy WEAH voto 5,5: deve alzare i giri nel motore sulla destra, non ci riesce).

Carlos ALCARAZ voto 6: ha coraggio e iniziativa, ma finisce per dissolversi al momento più importante. Però sa cosa fare, la triangolazione che chiude per Chiesa ne è la dimostrazione,si vede qualche verticalizzazione.                                             (45′ st Arkadius MILIK SV).
Manuel LOCATELLI voto 6: non fa più filtro come una volta però non molla di un centimetro. È lui a trovare il varco per Cambiaso che l’esterno poi sciupa.
FABIO MIRETTI voto 6: gioca a testa alta, gli manca il guizzo ma non delude in questa occasione.                                                       (31′ st Joseph NOENGE BOENDE voto 5: finisce per commettere l’errore decisivo, il cambio però è una punizione eccessiva,per il morale del ragazzo)                                         (45′ st DANILO Luiz da Silva sv).

Samuel ILING-JUNIOR voto 6: Di Lorenzo sembra patirlo, gestisce con personalità questa opportunità ma non lascia il segno (31′ st Kenan YILDIZ voto: 5,5 non si vede e non si sente).
Federico CHIESA voto 7: questa volta Allegri non lo toglie e lui, appena torna sulla fascia destra, lo premia con un gol da campione.
Dusan VLAHOVIC voto 5: una, due, tre grandi occasioni sprecate per sfortuna o imprecisione. Comunque sprecate. E come contro l’Inter, anche questa volta pesano i suoi errori almeno quanto i suoi gol nelle altre partite. Voto per gli errori, non per l’atteggiamento che resta quello da leader.
ALLENATORE MASSIMILIANO ALLEGRI voto 6: Juve in emergenza totale, lui propone una formazione inedita ma spavalda, che perde ma crea tanto e spreca troppo. Avesse avuto lo stesso coraggio in altre occasioni forse avremmo qualche certezza in più per questo ultimo rettilineo e magari non avremmo ammazzato del tutto i nostri sogni mantenendo il fiato sul collo dell’ inter