Con il posticipo di ieri sera a Bergamo tra Atalanta e Salernitana, si è conclusa la 35esima giornata del campionato di Serie A. Turno iniziato sabato alle 15.00 con due anticipi: Cagliari-Verona e Napoli-Sassuolo. Alla Sardegna Arena, il Verona supera i padroni di casa per 2-1 mettendo nei quali i rossoblù e dato il colpo di Grazia a Walter Mazzarri che, a seguito di questa sconfitta è stato esonerato. Al Maradona invece, non c’è mai stata partita; i campani hanno umiliato il Sassuolo per 6-1, e dopo 20 minuti appena, il Napoli addirittura conduceva già per 4-0. Alle 18.00 invece è andato in scena un drammatico derby della Lanterna dove, la Sampdoria padrone di casa, ha superato per 1-0 il Genoa condannandolo, anche se non ancora ufficialmente,  alla serie B. Anche perché i rossoblù hanno fallito un calcio di rigore al 94° con Mimmo Criscito uscito tra le lacrime. Alle 20.45 partita rocambolesca a La Spezia, dove la Lazio ha vinto tra mille polemiche perché il gol del 4-3 finale al 90° siglato da Acerbi, è stato contestato dai padroni di casa per un fuorigioco del giocatore laziale..

Il primo incontro della domenica è stato l’incontro del lunch time tra la Juventus e il Venezia. La partita pareva essere una passeggiata per i bianconeri, ma alla fine la vittoria di misura per 2-1 è arrivata tra mille difficoltà. Alle 15.00 si sono giocate due partite: Empoli-Torino e Milan-Fiorentina, in Toscana i granata hanno superato i padroni di casa per 3-1 grazie ad una tripletta di Belotti, con due gol su calcio di rigore, mentre a San Siro il Milan ha fatto un altro passo verso lo scudetto, superando la Fiorentina per 1-0 grazie ad un gol di Leao. Alle 18.00 alla Dacia Arena, è andata in scena la risposta dell’Inter al Milan, i nerazzurri hanno superato l’Udinese per 2-1 con un rigore molto contestato dai friulani. Alle 20.45 invece l’ultima partita della domenica tra Roma e Bologna, si è conclusa 0-0 consegnando di fatto con 3 giornate di anticipo, la matematica certezza alla Juventus di poter partecipare alla prossima Champions League. Ieri sera infine, Atalanta e Salernitana hanno pareggiato per 1-1, tenendo in vita le Speranze della Salernitana di restare in Serie A.

Andiamo dunque a vedere quali sono stati i risultati:

Cagliari-Verona             1-2 Barak (V) al 8°, Caprari (V) al 44°, Joao Pedro (C) al 57°

Napoli-Sassuolo            6-1 Koulibaly (N) al 7°, Osimhen (N) al 15°, Lozano (N) al 19°, Mertens (N) al 21° e 54°, Rrahmani (N) al 80°, Lopez                                                      (S) al 87°

Sampdoria-Genoa        1-0 Sabiri (S) al 25°, rigori sbagliati: Criscito (G) al 96°

Spezia-Lazio                  3-4 Amian (S) al 9°, Immobile (L) al 33°, Ardila (S) al 35°, Provedel (L) al 54°,Hristov (S) al 56° Milinkovic-Savic (L)                                                    al  68°, Acerbi (L) al 90°

Juventus-Venezia         2-1 Bonucci (J) al 7°, Aramu (V) al 71°, Bonucci (J) al 76°

Empoli-Torino               1-3 Zurkovski (E) al 56°, Belotti (T) al 78°(rig), al 87°(rig), al 90+6°

Milan-Fiorentina           1-0 Leao (M) al 82°

Udinese-Inter                 1-2 Perisic (I) al 12°, Martinez(I) al 39°, Pussetto (U) al 72°

Roma-Bologna               0-0

Atalanta-Salernitana     1-1 Ederson (S) al 27°, Pasalic (A) al 88°

Alla luce di questi risultati, la classifica è la seguente:

Milan77, Inter 75, Napoli 70, Juventus 69, Roma e Lazio 59, Fiorentina e Atalanta 56, Verona 52, Torino 47, Sassuolo 46, Udinese e Bologna 43, Empoli 37, Sampdoria e Spezia 33, Cagliari 28, Salernitana 26, Genoa 25, Venezia 22.

Il prossimo turno, il 36°, inizierà venerdì con gli anticipi di Inter e Juventus, rispettivamente contro Empoli e Genoa, per permettere alle due squadre di prepararsi alla finale di Coppa Italia all’Olimpico di Roma mercoledì 11 maggio. La capolista Milan avrà una trasferta ostica in quel di Verona dove ha brutti trascorsi. Da segnalare anche una sfida salvezza in coda tra Salernitana e Cagliari, se i campani dovessero vincere, supererebbero in classifica proprio i sardi e sarebbero virtualmente salvi, altra partita da segnalare è quella di lunedì sera tra Fiorentina e Roma. Quindi vi diamo appuntamento alla prossima settimana con la nostra rubrica ” LA FINESTRA SUL CAMPIONATO” per darvi il resoconto della terzultima di campionato.