(di Massimiliano Fantasia).
L’ETERNA SFIDA. 
                                                              

Mercoledì 11/05 lo stadio Olimpico di Roma ospiterà, alla presenza del Capo dello Stato, la Finale della Tim Cup Frecciarossa più semplicemente conosciuta come la Coppa Italia. A contendersela per l occasione l Inter di Simone Inzaghi e la Juventus guidata da Massimiliano Allegri. Quella fra Inter e Juventus è ormai una sfida senza tempo, la rivalità è datata e i fatti di calciopoli hanno solo inasprito ulteriormente i rapporti. In Coppa Italia si sono affrontate ben 33 volte.15 sono le vittorie dei bianconeri contro le 10 vittorie dei nerazzurri.8 sono stati i pareggi, in tutto la Juventus è andata in rete 50 volte contro le 39 dell’Inter. La prima volta si giocò all’Arena Civica di Milano il 21/05/1936,fu in quel occasione che le due rivali si affrontarono per una gara valida per  gli ottavi di finale. La partita si sarebbe dovuta giocare il 19/01ma venne rinviata in seguito ad un abbondante nevicata che cadde sul capoluogo lombardo. La Juventus allenata da Virginio Rosetta si impose per 0-1 grazie ad un bel goal di Armando Diena al 79mo. Bianconeri costretti a giocare in 10 dal 18 minuto per un infortunio a Pietro Rava. Al minuto 85 stessa sorte per Lino Cason che obbliga gli ospiti a chiudere in 9 contro 10. Nell’Inter  al 77esimo per gioco falloso espulso Pietro Porta.  Alla fine sarà la Juventus ad accedere ai quarti di finale dove verrà eliminata dalla Fiorentina che si imporrà a Torino per 1-3.Ed è proprio nei quarti di finale il turno dove Juventus ed Inter si sono affrontate il maggior numero di volte. Sono esattamente 11 con 4 vittorie a testa e  3 pareggi. Tre volte ciascuno hanno raggiunto la qualificazione alle semifinali. Nel 1979 la vittoria sul Inter ai quarti, diede il la alla conquista della coppa Italia che in qualche modo  chiuse un ciclo importante che vide la squadra di Trapattoni vincere anche 2 scudetti ed 1 Coppa Uefa.25/04/1979 la Juventus si impone a Torino per 3-1con le reti di Tardelli Brio e Causio intervallate da un calcio di rigore di Altobelli. L’autorete di Furino nella partita di ritorno non sarà sufficiente per ribaltare il verdetto. Juventus che in semifinale affronterà il Catanzaro per poi giocarsi la Coppa nella finale del San Paolo contro il Palermo che si arrese solo ai supplementari dopo essere andato in vantaggio. Anche nel 1992 la Juventus arrivò fino alla finale. A Torino Juventus che vince sul Inter per 1-0 grazie ad una rete di Di Canio. Nella partita di ritorno un goal di Ciocci permette ai nerazzurri di agguantare i tempi supplementari, ma la Juventus trascinata da un grande Roberto Baggio ribalterà completamente il risultato andando a vincere 1-2.In finale però dovette arrendersi al Parma che nel occasione alzerà al cielo la sua prima Coppa nazionale. Nel 2010 il passaggio del turno spinse l Inter di Mourinho fino a conquistare la Coppa. In quella circostanza i quarti di finale vennero giocato in gara unica ed i nerazzurri approfittarono del fattore campo vincendo per 2-1 al vantaggio dei bianconeri con Diego i padroni di casa risponderanno con le reti di Lucio e Balottelli. In semifinale Inter e Juventus si sono incrociate 9 volte,4 sono le vittorie dei bianconeri 4 i pareggi ed 1 soltanto quella dell’Inter che peraltro in semifinale non è mai riuscita a eliminare la Juventus. Inter in semifinale che porta bene alla vecchia signora che si è qualificata per la finale in tutte e 5 le occasioni finendo con il vincere la coppa in 4 .Il 21/04/ 1938 in gara unica la Juventus si impose sui nerazzurri per 2-0 con reti di Tomasi e di Foni dagli 11 metri. In finale si troveranno di fronte Torino e Juventus., i bianconeri si imporranno in entrambe le occasioni 3-1 in casa mentre a domicilio terminerà con il risultato di 1-2.L 11/06/1983 la Juventus batte a Torino l Inter per 2-1aut di Baresi prima del raddoppio di Galderisi, di  Bini la rete nerazzurra che regala qualche speranza alla squadra di Marchesi ma 5 giorni più tardi a Milano sarà 0-0 e la squadra di Trapattoni agguanta la finale. A contenderle la Coppa in finale ci sarà il Verona di Osvaldo Bagnoli Il 9/06/1983 si gioca la gara di andata in uno stadio Bentegodi gremito. Il Verona gioca la partita e si impone per 2-0 grazie alle reti di Penzo, che era già stato promesso alla Juventus, e ad un goal di Volpati. Il 12/06 a Torino toccata nel suo orgoglio, la reazione dei bianconeri non si fa attendere e trascinati da un Platini impeccabile la Juventus ribalterà completamente il risultato, finirà 3-0 con le reti di Rossi e una doppietta di Platini che al 119 gela i sostenitori scaligeri con un goal di precisione che vale la Coppa. Nel febbraio 2004 un doppio pareggio per 2-2 varrà alla Juventus una nuova finale. La Lazio in quell’ occasione dimostrò di avere più voglia e riuscì a fare suo il trofeo. Con i nerazzurri venne deciso tutti dagli 11 metri. Il 4/02 a

Torino le doppiette di Adriano e Di Vaio fissano il risultato sul 2-2.Stesso risultato che si verificherà il giorno 12/02 allo stadio Giuseppe Meazza.Ancora in goal Adriano che apre una partita illudendo i nerazzurri raggiunti e poi superati dalle reti di Tudor e di Del Piero.In pieno recupero il pareggio di Adani che valse la possibilità di accedere ai rigori dove la Juventus si imporranno per 4-5.Nel 2016 al termine di due incontri equilibrati sarà sempre la Juventus ad arrivare in finale.Il 27/01 a Torino a decidere la partita saranno una doppietta di Morata e una bella rete di Dybala.Ma a San Siro i nerazzurri con Brozovic, autore di una doppietta e un goal di Perisic ribalteranno il risultato arrivando ai tempi supplementari e quindi ai calci di rigore dove la Juventus avrà nuovamente la meglio.In finale a contendere la Coppa c è il Milan che in semifinale ha passeggiato sul Alessandria.Gara equilibrata tanto che saranno necessari i tempi supplementari per decidere.Di Morata al 110 mo la rete che vale la Coppa.Negli anni 70 la fase finale della Coppa Italia veniva giocata con la formula del campionato., due gironi a decretare le due finaliste con partite di andata e ritorno.Inter e Juventus si sono ritrovate nello stesso raggruppamento in 4 occasioni.Nel 1972 ottennero una vittoria ciascuno riuscendo a mantenere inviolato il proprio campo.A Milano è l Inter ad imporsi con il punteggio di 3-1.E’ il 4/06/1972 quando al vantaggio ospite realizzato da Anastasi replicheranno Boninsegna,autore di una doppietta e Sandro Mazzola.Al ritorno,giocato il 25/06 ,una doppietta di Novellini deciderà la partita,Inutile la rete di jair.A qualificarsi per la finale pero’ fu il Milan che in finale avrà la meglio sul Napoli.Anche nel 1973 si contesero un posto in finale ritrovandosi nel girone A .Il 17/06/1973 la Juventus pareggia a San Siro 1-1di Causio e Boninsegna le reti.Una settimana più tardi nella partita di ritorno troppa Juventus per l Inter.Finira’4-2 Causio Mazzola Boninsegna Anastasi autore di una doppietta di una doppietta e Longobuco.Alla fine del girone Juventus 9 punti 2 in più del Inter che precede Bologna e Reggiana.In Finale continua l egemonia del Milan  che si aggiudicherà il trofeo ai calci di rigore per 5-2 di Anastasi Spinosi e Bettega gli errori dal dischetto.Il 31/08/1975 le due contendenti si ritrovano nel primo girone della fase eliminatoria.Una Coppa che non portò fortuna a nessuno delle due.L Inter con una rete di Libera si aggiudicò lo scontro diretto che alla le fine le valse la qualificazione davanti a Juventus è Ternana ma al traguardo arrivarono Napoli e Verona con i vesuviani che vinsero la loro seconda Coppa.Quella di mercoledì sarà la terza finale tra Inter e Juventus.Fino ad ora è sempre stata la Juventus ad aggiudicarsi la Coppa quando a contendergliela è stata l Inter.La prima volta accadde il 13/09/1959.La Juventus si impose con un rotondo 1-4 grazie alle reti di Charles al 7 di Cervato al 27  di Sivori al 65 e ancora con Cervato che al 79 realizza  con precisione un tiro dagli 11 metri.Per i nerazzurri rete di Bicicli al 36.Un altra finale che vide la Juventus prevalere sul Inter è quella di Heriberto Herrera che il 20/08/1965 sconfisse con una rete di Menichelli la grande Inter del più celebre Helenio Herrera.Una delle vittorie più belle  forse perché l unica volta che alla vigilia davano lo a Juventus come la vittima sacrificale.Va detto inoltre che Inter e Juventus su sono già incontrate in Coppa Italia in data 11/05 e anche il quella circostanza a gioire fu la Juventus.11/05/1941 sedicesimi di finale che si giocano sulla distanza di 90 minuti.A Milano la Juventus passa con un rotondo 0-2 grazie alle reti di Borel e di Gabetto.E per finire uno sguardo ai marcatori di questa eterna sfida che cede Boninsegna in testa con 7 reti segue Anastasi con 5,entrambi a rete con entrambe le maglie quindi Balotelli 4 Causio Cruz Del Piero Viola Adriano con 3 tra i calciatori in attività che mercoledì saranno della partita Brozovic e Morata con 2 Dybala è Perisic una rete a testa.Quella di Mercoledi sarà solo un nuovo capitolo di una sfida infinita.