AD ALBA LA 42° EDIZIONE DI VINUM AI NASTRI DI PARTENZA

Questo articolo è stato letto 17584 volte

La 42a edizione della Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato. Il programma del 21/22 e 25 aprile ad Alba. Un’occasione per scoprire nuovi sapori e lasciarsi conquistare da tante proposte per divertirsi con la famiglia e gli amici.


E’ ormai ai nastri di partenza ad Alba la 42a edizione della Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato. A cavallo delle feste di fine aprile, dal 21 aprile al 1° maggio, Alba diventa una grande enoteca a cielo aperto. Un’occasione per scoprire nuovi sapori e lasciarsi conquistare da tante proposte per divertirsi con la famiglia e gli amici.
La formula dell’evento, completamente rinnovato negli ultimi anni, è quella di una città, che abbraccia le proprie eccellenze e le svela lungo le vie e attraverso le piazze. Protagonisti come sempre i grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato proposti in connubio ideale con lo “Street Food ed Langa”, cibo di strada di eccellente qualità. I grandi vini rossi delle Langhe come il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo, i bianchi delle Langhe, i vini del Monferrato, il Roero, il Roero Arneis, il Gavi, il Brachetto d’Acqui, il Dolcetto, l’Asti Spumante, il Moscato d’Asti e l’Alta Langa, senza dimenticare le grappe e i distillati del Piemonte.
Analizziamo ora gli incontri che caratterizzeranno l’evento nel primo week end di VINUM 2018, fino al 25 aprile.
1. VINUM INCONTRA – Il Cortile della Maddalena ospita un’interessante novità. In sala Beppe Fenoglio tante occasioni di approfondimento sul mondo del vino, laboratori e presentazioni letterarie per conoscere la storia e la cultura della tradizione vitivinicola. Il programma prevede il 21 aprile, alle ore 16. Il coraggio di guardare nelle profondità: presentazione del libro “Dodici ricordi e un segreto” di Enrica Tesio, a cura dello Zonta Club Alba Langhe Roero. Alle ore 18, il workshop curato dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani. Il 22 aprile, alle ore 16.30 workshop dal titolo “Freisa di Chieri masterclass” a cura di Luca Balbiano e Gianpiero Gerbi per il Consorzio Freisa di Chieri DOC. Infine, il 25 aprile, alle ore 16 workshop dal titolo “Le bollicine del Consorzio Alta Langa” curato dal Consorzio Alta Langa e alle ore 18 incontro dal titolo “Il Barolo come lo sento io” a cura di Massimo Martinelli.
2. VINUM CANTINA – FOOD & WINE EXPERIENCE – Un’esperienza ideata per soddisfare le esigenze degli enoturisti e dei gourmet. Qui, si ha la possibilità di visitare alcune tra le più importanti cantine di Langhe, Roero e Monferrato selezionate da grandi chef che, al termine del tour, prepareranno uno speciale aperitivo abbinato al vino dell’azienda ospitante. L’esperienza è completa di un servizio navetta con andata e ritorno da Alba, in Piazza Medford, dalle ore 16.30 alle 20 circa per tutti i giorni di Vinum.
Sabato 21 aprile – CANTINA TENUTA CARRETTA (Piobesi d’Alba) aperitivo con * Flavio Costa del Ristorante 21.9. CONTRATTO (Canelli) aperitivo con Luca Zecchin del Ristorante Giudo da Costigliole.
Domenica 22 aprile – CAVALLOTTO TENUTA BRICCO BOSCHIS (Castiglione Falletto) aperitivo con Marc Lanteri del Ristorante Al Castello. SORDO GIOVANNI (Borgata Garbelletto – Castiglione Falletto) aperitivo con Andrea Larossa del Ristorante Larossa.
Mercoledì 25 aprileMARCHESI ALFIERI (San Martino Alfieri) aperitivo con * Walter Ferretto del Ristorante ll Cascinalenuovo SILVIO GRASSO (La Morra) aperitivo con Andrea Ribaldone dell’Osteria Arborin.

3. L’ISOLA DEI FORMAGGI DOP DEL PIEMONTEPer approfondire la conoscenza di vini ed eccellenze piemontesi, Vinum organizza – tutti i giorni della manifestazione dalle 10.30 alle 20, al Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra”. E’ la grande vetrina della produzione casearia piemontese. Aperta tutti i giorni di Vinum in collaborazione con l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio) che terrà un info point sul vino, il Consorzio di Tutela del formaggio Robiola di Roccaverano DOP e il Consorzio per la Tutela del formaggio Murazzano DOP.
4. I LUOGHI DELLE DEGUSTAZIONI – Le principali piazze della città di Alba sono dedicate alle degustazioni di vino curate dall’AIS, l’Associazione Italiana Sommelier sezione Piemonte (banchi d’assaggio aperti dalle ore 10.30 alle 20).
A. PALAZZO MOSTRE E CONGRESSI “G. MORRA” (PIAZZA MEDFORD 3 – I GRANDI VINI ROSSI DELLE LANGHE –  All’interno del Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Piazza Medford si degustano i Grandi Rossi delle Langhe tra cui spiccano il Barolo DOCG e il Barbaresco DOCG. Luogo dove si possono degustare i vini nati dagli antichi vitigni delle colline del territorio alla destra orografica del Tanaro noto come Langhe: Barbaresco DOCG, Barbera d’Alba DOC, Barolo DOCG, Diano d’Alba DOCG Superiore, Dogliani DOCG Superiore, Langhe Freisa DOC, Langhe Nebbiolo DOC, Nebbiolo d’Alba DOC e Verduno Pelaverga DOC. Le degustazioni dei Grandi Rossi delle Langhe sono in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani. A Palazzo Mostre e Congressi è presente anche L’Isola dei Formaggi DOP del Piemonte in collaborazione con l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio), il Consorzio di Tutela del formaggio Robiola di Roccaverano DOP e il Consorzio per la Tutela del formaggio Murazzano DOP.
B. PIAZZA GARIBALDI – I VINI DEL MONFERRATO – Piazza Garibaldi ospita i vini del Monferrato, prestigiosa area vitivinicola divisa tra le province di Asti e di Alessandria, patria di numerose produzioni DOC. Questi vini, famosi in tutto il mondo e ovunque apprezzati per il colore, il sapore, la corposità, sono il ricco dono di una terra fertile e generosa. Qui è possibile degustare: Albugnano DOC, Barbera d’Asti DOCG, Cortese dell’Alto Monferrato DOC, Dolcetto d’Asti DOC, Freisa d’Asti DOC, Malvasia di Castelnuovo Don Bosco DOC, Monferrato DOC, Piemonte DOC, Ruchè Castagnole Monferrato DOCG e Terre Alfieri DOC. Degustazioni in collaborazione con il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.
C PIAZZA RISORGIMENTO – IL ROERO ARNEIS DOCG E IL ROERO DOCG – In Piazza Risorgimento il Consorzio di Tutela del Roero presenta due vini: il Roero Arneis DOCG (bianco da uve arneis) e il Roero DOCG (rosso da uve nebbiolo). Il Roero è quella porzione di territorio situata a Nord di Alba, sulla riva sinistra del Tanaro, tra la pianura di Carmagnola e le basse colline dell’Astigiano, terra di arneis e nebbiolo, vitigni su cui si basa la DOCG.
D. CORTILE DELLA MADDALENA – IL DOLCETTO – Uno dei vini più amati, il Dolcetto, è un antico vitigno autoctono che in Piemonte conta 11 denominazioni di origine, tipicamente di pronta beva per la sua gradevolezza dovuta alla naturale contenuta acidità fissa, evolve esaltando le migliori caratteristiche se mantenuto in cantina e solo dopo un anno di affinamento si può fregiare della menzione Superiore. Nel Cortile della Maddalena si possono assaggiare: Diano d’Alba DOCG, Dogliani DOCG, Dolcetto d’Alba DOC. Le degustazioni sono gestite da: la Bottega del Vino di Dogliani, la Cantina Comunale i Sörì di Diano, i Produttori di Montelupo Albese e Rodello e dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani.
E. CORTILE DELLA MADDALENA – GAVI DOCG E BRACHETTO D’ACQUI DOCGPer chi desidera una alternativa ai vini rossi nel Cortile della Maddalena spazio anche per un bianco secco e leggero con un buon tenore di acidità del Monferrato, il Gavi o Cortese di Gavi, una DOCG nella zona del comune di Gavi ottenuto da uva Cortese. Può essere invece definito una sorta di moscato rosso il Brachetto, DOCG ottenuta dal vitigno Brachetto nella zona di Acqui, che ha un sistema di produzione analogo a quello dell’Asti o del Moscato d’Asti, a seconda che si tratti della versione spumante o frizzante. Nel cortile della Maddalena di possono assaggiare: Gavi DOCG, Brachetto d’Acqui DOCG. Le degustazioni sono gestite da Consorzio di tutela del Gavi e Consorzio Tutela Brachetto d’Acqui.
F. PIAZZA MICHELE FERRERO – ASTI SPUMANTE DOCG e MOSCATO D’ASTI DOCG con la NOCCIOLA PIEMONTE IGP e la frutta LIFE – In piazza Michele Ferrero spazio per l’Asti Spumante DOCG, celebre in tutto il mondo per le sue bollicine dolci, insieme al Moscato d’Asti DOCG, con i suoi ineguagliabili aromi e profumi che ne hanno fatto una delle produzioni iconiche del territorio piemontese. Entrambi i vini sono portatori di una storia tutta italiana, fatta di gesti impeccabili, rispetto per la tradizione e miglioramenti costanti. La Piazza ospita anche la Nocciola Piemonte IGP, vera e propria eccellenza mondiale, ricercata da pasticceri e grandi chef e apprezzata dagli amanti del gourmet. In collaborazione con il Consorzio per la Tutela dell’Asti DOCG, la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa e la Life, azienda leader del settore produttrice e distributrice di frutta secca, essiccata e disidratata con sede a Sommariva Perno.
G. PIAZZA MICHELE FERRERO – LE GRAPPE – In piazza Ferrero è presente anche l’Istituto Grappa Piemonte con degustazioni di grappa e distillati. Personale ANAG (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe) sarà presente al Gran Banco d’Assaggio offrendo anche informazioni specifiche sui prodotti e sulle aziende produttrici. Le preziose degustazioni di grappe, prodotte dalle diciannove aziende aderenti al Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo, permettono un affascinante viaggio gustativo. Distillati giovani, invecchiati in diversi legni, grappe con le erbe e tanti altri prodotti potranno regalare un’approfondita conoscenza di questo splendido prodotto unicamente italiano, eccellenza del nostro Paese.
H. PIAZZA SAN PAOLO – I VINI BIANCHI DELLE LANGHE E IL VERMOUTH DI TORINO – Il banco d’assaggio dei vini bianchi prodotti nelle Langhe è allestito in Piazza San Paolo che per il primo anno entra a far parte del circuito di degustazioni. Grazie alla sua elevata qualità il Langhe, da denominazione di ricaduta, ha saputo ritagliarsi, nel corso degli anni, degli spazi molto importanti nel mercato mondiale. Si possono degustare: Langhe Arneis DOC, Langhe Bianco DOC, Langhe Chardonnay DOC, Langhe Favorita DOC, Langhe Nascetta DOC e Langhe Sauvignon DOC. Degustazioni in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani. Grande novità di questa edizione è la degustazione di Vermouth proposti dall’Istituto del Vermouth di Torino, diventato ad aprile 2017 una IG grazie ad un insieme di aziende che hanno saputo fare squadra per comunicare le peculiarità e i valori della storica bevanda. Il prodotto è fortemente legato alle sue radici torinesi, ma al contempo “viaggia”: i vini di base e molte spezie – tra cui l’artemisia, la principale – provengono infatti dal Piemonte e dall’Italia, ma molte altre arrivano da tutto il mondo.
K. BAR DI ALBA – APERITIVI DI VINUM CON LE BOLLICINE DELL’ALTA LANGA – Gli APERITIVI DI VINUM hanno per protagonista l’Alta Langa, lo spumante a metodo classico prodotto a cavallo tra le province di Asti, Alessandria e Cuneo, con vigneti ad almeno 250 metri di altitudine e un affinamento di 30 mesi, diventando lo spumante secco di qualità dell’intero Piemonte, in abbinamento a sfiziosi finger food. Tutti coloro che saranno in possesso del carnet degustazioni di Vinum potranno consegnare l’apposito ticket ai bar* della città che aderiscono all’iniziativa e ottenere lo speciale aperitivo al costo convenzionato di Euro 4,00. L’iniziativa è in collaborazione con il Consorzio Alta Langa, l’Associazione Commercianti Albesi e l’Associazione Alba Sotto le Torri – Commercianti del Centro Storico.
5. VINUM…BIMBI – Il Cortile della Maddalena, per tutta la durata della kermesse a partire dalle ore 10.30, ospita un’area speciale in cui i più piccoli possono unire il divertimento alla meraviglia della scoperta. Partendo dalla considerazione che i bambini sono i futuri fruitori, nonché amministratori, di un territorio che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO per la “cultura del vino”, il progetto ludico educativo, si pone l’obiettivo di presentare ai più piccoli il valore del vino attraverso il gioco. I balocchi di legno, realizzati artigianalmente a km 0 dal Parco Didattico “Le colline di Giuca”, presentano in modo innovativo il più antico modo di divertirsi. Attraverso il gioco viene presentato il ciclo del vino a partire dal vigneto per arrivare alla mescita in bicchiere passando per la raccolta e la pigiatura dell’uva. L’evento, è realizzato in collaborazione con l’Associazione Sinergia Outdoor all’interno del progetto Laboratorio Quota Verde.
Info: www.vinumalba.com ENTE FIERA INTERNAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO D’ALBA Piazza Medford 3, Alba (CN) – Tel. +39 0173 361051.
Foto Luca Privitera

Questo articolo è stato letto 17584 volte

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Paolo Rachetto

Paolo Rachetto. Giornalista. Direttore Responsabile Notizie Piemonte

Copyright © 2017 SignoraMiaCalcioNews.com - PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY