Dopo la vittoria in campionato contro il Genoa non c’è tempo per riposare, domani sera ore 18.45 si torna in cmpo per l’ultimo match del girone H della Champions League, a Torino sarà ospite il Malmoe già regolato all’andata con un perentorio 3-0. La partita di domani non ha un granché da dire, bianconeri già qualificati e svedesi ultimi nel girone.

Il primo posto sembra un miraggio per via della sconfitta per 4-0 subita a Stamford Bridge quindi il risultato servirà solo per il morale, a meno di un miracolo dello Zenit che dovrebbe fermare i Blues sul pareggio o addirittura batterlo. Ma mettiamo da parte i sogni e vediamo cosa hanno detto Adrien Rabiot e Massimiliano Allegri nella consueta conferenza stampa alla vigilia dell’incontro.

Riguardo alla partita di domani contro il Malmoe Allegri ha dichiarato: ”  domani giocheranno Perin, Rugani, Rabiot, Alex Sandro, per gli altri vedrò domattina, sperando di dare dei minuti a De Sciglio. Kean va valutato perché ha preso una botta alla caviglia. Qualcuno riposerà ma è una partita da vincere per prepararci al meglio per Venezia. Vedremo se riusciremo a dare del minutaggio a Miretti e De Winter, Soulè per motivi di tesseramento non può giocare, Arthur può giocare, vedremo domani come sistemare il centrocampo.”

Sulle condizioni di Kulusevski operato per risolvere problemi di sinusite, Allegri ha detto che settimana prossima sarà disponibile. Poi un giornalista svedese gli chiede se sarà venduto a gennaio e il Mister risponde:” del mercato non parlo dispiace che non sia a disposizione ma abbiamo deciso di intervenire altrimenti le cose sarebbero peggiorate più avanti”.

Su Dybala risponde: ” è stato tanto fuori, in questo momento ha bisogno di giocare:”, su Bonucci dice:” sta bene, i difensori stanno bene come tutta la squadra, domani sarà della partita.”

Alla domanda su chi siano secondo lui le favorite per la vittoria della Champions risponde:” Liverpool, Bayern, Paris e City hanno al momento qualcosa in più delle altre, senza dimenticare il Real Madrid”, poi aggiunge :” domani nevicherà, giocheremo anche sotto la neve, domani dovrà essere una bella partita e dovrà arrivare una bella vittoria.”

Alla domanda se continuerà con il 4-2-3-1, risponde:” con il 4-2-3-1 siamo più ordinati, ci dividiamo meglio in campo, non è detto continueremo così, dipende dalla disponibilità dei giocatori. Domani non avremo esterni di ruolo, bisogna fare di necessità virtù. Vedremo domani, poi da giovedì penseremo al campionato. Quando si vince si sta meglio, ci alleniamo meglio siamo più sereni, giochiamo e ci alleniamo per vincere le partite, ti dà serenità per il proseguo del lavor che è la cosa più importante.”

Sulla lotta per lo scudetto dice:” facciamo un passo alla volta, in campionato siamo in ritardo, le prime quattro viaggiano ad una media impressionante. Dobbiamo cercare di fare altre vittorie, darebbe autostima, ora siamo indietro dobbiamo vincere più partite possibile sperando che quelle davanti sbaglino. Non so se possiamo fare meglio, so che dobbiamo creare i presupposti per fare meglio. Finiamo questo turno poi avremo due mesi per pensare al campionato. Vedremo chi ci tocca e poi giocheremo, ci vuole fortuna, magari arrivi primo e prendi il PSG. L’importante è aver passato il turno poi vedremo:”

Ha parlato anche Adrien Rabiot, sentiamo cosa ha detto,  sulla partita risponde:” dobbiamo vincere, giocando bene possiamo ancora prendere il primo posto, sarà importante vincere questa partita:”

Sul suo ruolo dice:” sono un centrocampista centrale, mi adatto, preferisco giocare centrale ma posso aiutare la squadra anche sulla fascia, devo solo adattarmi a quello che vuole il mister:”

Sul fatto di non ave segnato:” ho già parlato con il Mister non ho ancora segnato quest’anno, devo anche fare gli assist per aiutare la squadra, so che devo fare qualcosa in più.”

Alla domanda di un bilancio fino ad ora risponde:” Ho fatto cose positive e a volte no, penso di essere cresciuto soprattutto tatticamente qui in Italia. Qui giochiamo in modo diverso da quello che conoscevo in Francia ma sono contento e devo continuare a lavorare:”

Sui fischi con il Genoa dice:” non mi fanno male, sono un professionista, faccio questo lavoro da 10 anni, conosco il calcio, sono sereno e devo concentrarmi sul campo per dare tutto a questa squadra.”

Sul calcio italiano:” la fase tattica è la cosa più difficile, lavoriamo molto su questo, le squadre sono sempre chiuse ed è più difficile trovare spazio:”

Poi sul Malmoe:” all’andata hanno fatto una buona partita, hanno giocatori forti saranno pronti a giocarsela senza nulla da perdere, dobbiamo fare bene noi perché sono una buona squadra:”

Sul vero Rabiot ammette:” penso di avere margini di miglioramento, sono giovane e posso migliorare, devo trovare il modo per migliorare al meglio le capacità che posso ancora dimostrare, so che devo dare di più.”

Alla domanda invece sulla situazione attuale della squadra dice:” in campionato pensavamo di essere messi meglio, siamo la Juve e giochiamo per vincerle tutte , all’inizio non abbiamo fatto bene ma nelle ultime due si. Stiamo provando a giocare meglio e abbiamo fatto un passo in avanti. Dobbiamo continuare così, ci sono molte partite fino a maggio e possiamo migliorare ancore.”

Questa è la doppia conferenza Allegri / Rabiot, dobbiamo vincere per l’autostima, dopodiché pensare al campionato e chiudere il girone di andata al meglio, quindi non resta che aspettare domani e come sempre #FINOALLAFINEFORZAJUVENTUS.