Con il posticipo di questa sera alle 20.45 tra Napoli e Lazio, va in archivio la quattordicesima giornata di campionato. Questo turno è iniziato venerdì sera con l’anticipo con le ultime della classifica, Cagliari e Salernitana sfida che si è risolto con la divisione della posta anche se gli isolani hanno sperato fino all’ultimo di conquistare i tre punti, ma il pareggio al 90° di Bonazzoli ha infranto i sogni di vittoria dei rossoblù quindi risultato finale è stato di 1-1.

Il sabato si è aperto con il derby toscano tra Empoli e Fiorentina, partita che non ha mancato di riservare delle sorprese, infatti i viola passati in vantaggio con il solito Vlahovic, si sono visti prima raggiungere e quindi superare dall’Empoli nei minuti finali. Pareggio al minuto 87 e gol vittoria 120 secondi dopo ,ribaltone finale che ha sorpreso la Fiorentina ormai convinta di portare a casa i tre punti, ma si sa che nel calcio tutto può succedere.

In contemporanea al derby si giocava a Genova Sampdoria Verona, partita questa che ha visto prevalere i padroni di casa per 3-1 anche se an andare in vantaggio era stato il Verona, ma alla lunga i blucerchiati sono riusciti a ribaltarla e a portare in porto il risultato, boccata d’ossigeno per la squadra di D’Aversa che si allontana dalla zona pericolante della classifica.

Alle 18.00 all’Allianz Stadium di Torino è andato in scena il big match Juventus Atalanta, dopo 30 anni la Dea è riuscita a sbancare Torino con un gol di Zapata che va a segno per la settima giornata di fila e condanna i bianconeri alla quinta sconfitta in quattordici giornate spingendo la Juve a meno sette dalla quarta posizione ed escludendola ormai in maniera definitiva dalla lotta scudetto.

In serata ultima partita della giornata di sabato, a Venezia è di scena l’Inter, in una partita che non registra colpi di scena vedendo i nerazzurri vittoriosi per 2-0, con un gol nel primo tempo e il secondo al sesto minuto di recupero su calcio di rigore realizzato da Lautaro Martinez.

All’ora di pranzo di oggi, pareggio a reti inviolate tra l’Udinese e il Genoa, friulani che rimangono per ora in zona abbastanza tranquilla, mentre il Grifone non riesce a sganciarsi dalla terz’ultima posizione.

Nelle due partite pomeridiane, risultato a sorpresa a Milano dove i nero verdi del Sassuolo, sbancano San Siro con una partita quasi perfetta e vincono per 3-1 contro un Milan passato per primo in vantaggio e, che ha concluso l’incontro in 10 per l’espulsione di Romagnoli. Seconda sconfitta consecutiva per i rossoneri che dopo aver perso 4-3 a Firenze, subiscono la seconda battuta d’arresto.

Nell’altra partita delle 15.00 a La Spezia, il Bologna supera la squadra di casa 1-0 con un rigore segnato da Arnautovic nel finale, portandosi a pari ponti di Lazio Juventus e Fiorentina a 21 punti, mentre lo Spezia rimane invischiato in zona retrocessione a + 1 sul Genoa.

Alle 18.00 allo stadio Olimpico di Roma si è giocato Roma Torino, vittoria di misura per i capitolini per 1-0 con gol di Abraham che conferma i giallorossi in solitaria al quinto posto.

Posticipo serale che chiude la giornata tra Napoli e Lazio al Diego Armando Maradona, dove è andata in scena prima della partita, la commemorazione dell’anniversario della morte del Pipe de Oro con la statua del numero 10 svelata al pubblico e che farà bella mostra di se allo stadio. Per quanto riguarda il calcio giocato invece, partita senza storia con i partenopei che nella prima mezz’ora realizzano tre gol, con una doppietta di Dries Mertens, che mettono al sicuro il risultato fin dall’inizio. Sarebbe bello sapere se Maurizio Sarri sarà contento per la vittoria della sua ex squadra. Alla fine il Napoli supera agevolmente la Lazio con un punteggio che non ammette repliche, 4-0 per i campani che allungano sul Milan e provano la fuga.

Di seguito riportiamo i risultati della 14ma giornata

Cagliari – Salernitana     1-1       Pavoletti (C) al 73  Bonazzoli (S) al 90

Empoli – Fiorentina       2-1       Vlahovic (F) al 57  Bandinelli (E) al 87 Pinamonti (E) al 89

Sampdoria – Verona      3-1       Tameze (V) al 37  Candreva (S) al 51 Ekdal (S) al 77 Murru (S) al 90

Juventus – Atalanta       0-1       Zapata (A) al 28

Venezia – Inter               0-2       Calhanoglu (I) al 34 Lautaro (I) al 96

Udinese – Genoa            0-0

Milan – Sassuolo            1-3        Romagnoli (M) al 21 Scamacca (S) al 24 autore Kjaer (S) al 33 Berardi (S) al 66

Spezia – Bologna            0-1         Arnautovic (B) al 83 su rigore

Roma – Torino                1-0         Abraham (R) al 32

Napoli – Lazio                4-0          Zielinski (N) al 7 Mertens (N) al 10 Mertens (N) al 29 Fabian Ruiz (N) al 85

La classifica alla luce dei risultati di questo week end, vede il Napoli il testa solitario alla classifica con 35 punti, Milan 32, Inter 31, Atalanta 28, Roma 25, Juventus, Fiorentina, Lazio e Bologna 21, Verona e Empoli 19, Sassuolo 18, Torino 17, Udinese, Sampdoria e Venezia 15, Spezia 11, Genoa 10, Cagliari e Salernitana 8.

Non ci sarà neanche il tempo per commentare questa giornata che martedì si tornerà di nuovo in campo nel turno infrasettimanale, con la Juventus impegnata a Salerno, il Napoli sul campo del Sassuolo, mentre l’Inter riceverà lo Spezia e il Milan andrà a far visita al Genoa.

Appuntamento quindi a giovedì per commentare la quindicesima giornata.