Guardiola

Si è proprio così, c’è chi sfoglia la margherita, Pep Guardiola o Maurizio Sarri. Secondo alcuni media italiani, domani dovrebbe essere il giorno del tecnico toscano sulla panchina della Juventus. Ma vi sono anche i pochi a dire il contrario, tacciati di essere dei visionari (giornalisti economici, etc), così come avvenne per Cristiano Ronaldo nel luglio scorso. Chi avrà ragione?


Vediamo i probabili scenari che le due scelte comporterebbero in caso di arrivo. Qui non discutono le qualità tecniche di allenatore di entrambi, ma i possibili scenari successivi che ci potrebbero esserci o accadere. Per una società quotata in borsa come la Juventus FC, sarebbe devastante in entranbe i casi di negativo/positivo.

Sarri

Maurizio Sarri

1. Al probabile annuncio ufficiale, avverrebbe un tonfo in borsa, negativo per le casse bianconere.

2. Conseguente e molto probabile dissenso della tifoseria bianconera al cosidetto nemico di un tempo (ndr Napoli).

3. Anti-juventinità dell’allenatore toscano ai colori bianconeri, riprovato.

4. Probabile oscillazione negativa nella campagna abbonamento 2019-2020.

5. Anche se corretta, c’è il rischio in seguito di cattiva comunicazione da parte del tecnico toscano nei gesti e nelle parole.

Pep Guardiola

1. Accoglimento positivo della Borsa al suo arrivo e non solo visto gli exploit di questi ultimi giorni.

2. Grande accoglimento del popolo bianconero alla Continassa.

3. Gli abbonamenti schizzerebbero nuovamente alle stelle dopo CR7.

4. Grande capacità comunicativa del Pep.

5. Sponsor favorevoli al suo arrivo.

6. Brand Juventus FC ancora più forte.