Sarri

Per molti media, non il nostro, Maurizio Sarri, sarà il nuovo allenatore della Juventus. Ovviamente mancano gli annunci ufficiali delle due società coinvolte Chelsea FC e Juventus FC. Tutto tace. Silenzio di tomba.


Ma solo il nome di Maurizio Sarri, ha già prodotto un esito nefasto sui titoli Juve quotati a Piazza Affari.

Quello che dovrebbe essere il nuovo corso bianconero ha già prodotto un esito nefasto su chi ha acquistato il titolo. Chissa per il dopo, visto che la Juventus ormai è entrara nell’elite del calcio europeo.

– 4.65%

E’ovvio che gli investitori finanziari, dopo i picchi dello scorso anno con Cristiano Ronaldo devono segnare due passi indietro. E’evidente che aspettino l’annucio spettacolare che faccia schizzare alle stelle il titolo Juve.

Parlando in termini economici, le azioni bianconere hanno chiuso la giornata di ieri a quota 1,5395 euro per azione, in discesa del 4,65% rispetto all’1,6145 euro per azione di ieri mattina, e una capitalizzazione di mercato di 1,53 miliardi. In particolare, le azioni hanno toccato il loro apice poco dopo l’apertura, a 1,6270. Da lì un brusco calo a metà mattinata, con il punto più basso alle ore 16, a 1,5145.

Nell’ultimo anno le azioni bianconere hanno guadagnato quasi il 148% del loro valore. Il titolo bianconero è tornato a crescere dopo il crollo post eliminazione in Champions con l’Ajax. Dall’annuncio dell’addio di Massimiliano Allegri ad  oggi nel giro di poco meno di un mese il valore delle azioni è passato da 1,1885 a 1,5395.
Con questa situazione non si può che peggiorare ancora. Meditate, gente meditate.