Sarri-Guardiola

Allenatore Juve. Un gomitolo senza fine tra Sarri e Guardiola. La tela di Penelope era più facile da sbrogliare.


Un pastrocchio giornalistico sportivo tutto italiano e non solo, quello del tecnico, che dovrà sostituire Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera.

Allenatore Juve: nulla, solo illazioni

Ragionando e studiando la situazione attentamente, arriviamo a questa idea.

Oggi, 11 giugno, data di Italia-Bosnia all’Allianz Stadium, non dovrebbe succesere nulla.

Sul fronte Pep Guardiola, il Manchester City, dopo aver inserito nel proprio sito ufficiale l’intervista (del 19 maggio dopo l’FA Cup) di fine stagione al Pep, dove trapela l’amore per il progetto, per l’ambiente e l’attaccamento ai Citizien. Ma che c’azzecca con il marcato. Un modo per sviare (LEGGI).

A questo punto tutto tace in casa Juve ed è chiaro che si attenda la sentanza UEFA relativa al City, che dovrebbe arrivare nella giornata di domani o giovedì mattina (si parla di due anni fuori dalle coppe).

(LEGGI) Ci chiediamo il perchè delle foto del Pep con Inzaghi e Aquilani nella Grande Mela e a JFK con un tifoso bianconero (depistaggi?).

Sarri? Si scrive di tutto, con gli esimi colleghi sportivi a brancolare nel buio più assoluto. Sherlock Holmes, forse con l’aiuto del fido Dr. Watson, forse non l’avrebbe risolta nemmeno lui. Dal sito ufficiale del Chelsea FC, che dovrebbe liberarlo nulla.

Vedremo. Come diceva in una celebre canzone Franco Califano “Tutto il resto è noia”.
Ph. Giuliano Marchisciano / One + Nine Images