LA JUVE CHIUDE CALCIOPOLI     (di Massimiliano

La Juventus ha rinunciato al ricorso al Consiglio di Stato sul risarcimento danni per l’assegnazione dello scudetto all’Inter, quello della stagione 2005-2006, vinto sul campo dai bianconeri e riassegnato d’ufficio ai nerazzurri dopo l’inchiesta di Calciopoli. Si tratta di un atto più simbolico e politico che di sostanza, dal momento che il club si era già visto respingere l’estate scorsa dal Consiglio di Stato il ricorso contro Federcalcio, Inter e Coni per ribaltare la sentenza del TAR del 2016, allontanando di fatto il risarcimento che – secondo quanto indicato nella relazione semestrale del bilancio della Juve – avrebbe potuto raggiungere la cifra monstre di 443 milioni 725 mila e 200 euro. Il pronunciamento di qualche mese fa aveva creato le condizioni giuridiche per una conseguente bocciatura nel processo, di conseguenza è stato decisivo di fare un passo indietro e chiudere definitivamente la pagina nera di Calciopoli.