(di Massimiliano Fantasia). 

JUVENTUS E RAMSEY SI RAGIONA SULLA BUONA USCITA.                                                        

Sono scaduti i termini per esercitare il diritto di riscatto ed Aaron Ramsey è ritornato a Torino. I Glasgow Rangers non hanno infatti mai messo in discussione la scelta presa e non sarebbe cambiata neanche se la partita con l’Eintracht avesse avuto un altro finale. Il gallese ammirato tante volte con la maglia dell’ Arsenal è ormai più solo un ricordo, di quel giocatore che seppe fare innamorare Highbury non è rimasto altro che la controfigura. Alla Juventus adesso si ritrovano un problema in più da dover affrontare. La sua permanenza a Torino non è da prendere nemmeno in considerazione. Il ragazzo ha da tempo rotto con l’ambiente. Le sue continue critiche rivolte alla società lo hanno messo in cattiva luce con tutto l’ambiente. La società cercherà una soluzione prima del inizio del ritiro. Le parti avrebbero cominciato a parlarsi per venirne a galla. La società avrebbe offerto una buona uscita pari a 2 milioni di euro per convincere il giocatore a rinunciare al ultimo anno di contratto il giocatore sembra non sia disposto ad accettare meno di 4 milioni. A questo punto è scontro. Nei prossimi giorni le parti si risentiranno, c’è da sperare possa trovarsi una soluzione a breve. Nel frattempo Andrea Pirlo  neo allenatore del Karagmuruk, avrebbe chiesto di poter disporre del centrocampista gallese adesso trovare una soluzione potrebbe essere più facile.