EMPOLI,CHI AL POSTO DI RABIOT.                  (di Massimiliano Fantasia).
Dopo Lecce, Massimiliano Allegri dovrà rinunciare ad Adrien Rabiot anche in occasione di Juventus-Empoli in programma all ‘Allianz stadium sabato pomeriggio a partire dalle ore 18.Il centrocampista francese infatti sarà costretto a rinunciare a causa di un  problema al polpaccio e cercherà di recuperare in tempo per la sfida del 4 febbraio a San Siro contro l’Inter. Un’assenza indubbiamente molto pesante quella del girondino anche se  la squadra, nell’ ultimo turno di campionato a Lecce ha saputo farne a meno destando ugualmente un ottima impressione , specialmente nella ripresa.
Chi prendera’a questo punto ll posto di Rabiot?

Miretti è la prima alternativa a centrocampo; logica quindi la scelta di Allegri di impiegarlo al posto del francese. I segnali che sono arrivati dal Via del Mare però sono quelli di un ragazzo che ancora non riesce ad avere continuità, alternando prestazioni positive come quelle in Coppa Italia o contro il Sassuolo ad altre in cui mostra maggiori difficoltà come appunto quella con il Lecce. La domanda allora è lecita in vista di Juve-Empoli, avrà di nuovo un’altra chance dal primo minuto o nella testa di Allegri in questo momento c è allo studio qualche cambiamento?
Il tecnico bianconero ha quattro giorni per sciogliere i dubbi. Sembra impossibile adesso vedere un cambio di modulo e ipotizzare quindi una mediana a due composta solo da Locatelli e Mckennie. Gli altri centrocampisti a disposizione sono Nonge e Nicolussi Caviglia ma un loro impiego dal primo minuto sembra alquanto improbabile.Ecco perché Miretti resta al momento il favorito per sostituire nuovamente Rabiot.
C’è però un’altra idea che stuzzica non poco Max Allegri; un’idea che si è trasformata già in realtà nelle ultime settimane anche se solo a gara in corso. Ovvero quella di schierare Cambiaso come mezzala. Il genovese ha dimostrato di saperlo fare; l’ultima prova è arrivata da Lecce, quando Weah ha preso il posto di Miretti e l’ex Bologna si è spostato in mezzo al campo. L’assist per Vlahovic, il dinamismo abbinato alle qualità tecniche. Cambiaso ha tutto per coprire bene anche quel ruolo. Di fatto, è lui l’unica vera alternativa a Miretti e non è da escludere che alla fine possa finire per prendere il sopravvento.Saranno decisivi i prossimi allenamenti