ALLEGRI PROVA A SCUOTERE LA SQUADRA  (di Massimiliano Fantasia).
In meno di un mese in casa Juve è cambiato praticamente tutto e questo non è un discorso circoscritto solamente agli obiettivi stagionali, ma soprattutto, allo stato mentale in cui naviga la squadra di Allegri. La nave sembra essere andata totalmente alla deriva e ora il compito del timoniere è quello di riportarla sulla terraferma, lontana dalle intemperie. Almeno fino al termine della stagione, poi si dovrà per forza di cose affrontare il discorso legato a quel che ne sarà di Massimiliano Allegri e da lì pianificare il futuro . Adesso c’è infatti un campionato da portare a conclusione, che ha ancora da chiedere molto alla Vecchia Signora.
Già, perchè ora guardare avanti è praticamente impossibile, mentre voltarsi a guardare indietro potrebbe far aumentare le pressioni e i pensieri negativi sulla squadra, che ora vedono il Milan distante soltanto un punto. Proprio per questo l’obiettivo è quello di rimettersi in sesto tornando a ragionare di partita in partita, cercando di mettere insieme quanti più punti possibili senza fare calcoli matematici che portano solo a distogliere energie e attenzioni preziose. Ecco che, dunque, la sfida contro il Verona si rivelerà fondamentale, una sorta di test per capire qual è lo status mentale della squadra.
A questo punto Allegri chiede alla squadra  una reazione immediata, prima di testa, poi sul campo. Su questo ci sta già lavorando da tempo e i risultati ottenuti fino a tre giornate fa lo hanno dimostrato, ora però servirà un’ulteriore dimostrazione di maturità, da parte di tutti.