(di Massimiliano Fantasia)
QUELLA VOLTA CHE IL MONZA FECE TREMARE LA JUVENTUS CAMPIONE D’ EUROPA                                                           
                  
Giovedì sera per la Juventus esordio in Coppa Italia, all’Allianz Stadium arriva  il Monza di Raffaele Palladino. Il tecnico di Mugnano ha preso la squadra a  campionato in corso, subentrando a Giovanni Stroppa dopo 6 giornate. Altri allenatori certamente più navigati come De Zerbi e Ranieri avevano declinato l’invito. In effetti la situazione per come si presentava, non appariva certamente delle più semplici ma Palladino bisogna ammetterlo ha saputo fare un lavoro eccezionale dimostrandosi fin dal primo giorno un grande comunicatore. Ha accettato l incarico con grande entusiasmo credendo fermamente nel progetto, e ha deciso di mettersi in gioco,  lo spogliatoio non ha fatto altro che dargli fiducia.  6 vittorie,2 pareggi e 4 sconfitte,19 reti realizzate contro le 13 subite. Oggi il Monza è una squadra più consapevole dei suoi mezzi che vuole giocarsi sempre la partita, senza fare tante barricate ma giocando a viso aperto con chiunque, sono arrivati giovani interessanti che hanno indubbiamente alzato il livello tecnico della squadra e rispetto allo scorso campionato la rosa sembra più completa in ogni reparto. In campionato la salvezza sembra essere alla portata di mano, intorno alla squadra si è creato un grande entusiasmo e le partite al U-Power stadium sono seguite sempre da una discreta cornice di pubblico a dimostrazione del grande attaccamento che la Brianza versa verso i ragazzi di Palladino. I precedenti tra i due tecnici sono circoscritti alla gara di andata quando il Monza si impose per una rete a zero, partita che registrò l esordio di Raffaele Palladino sulla panchina del Monza, va detto per altro che quello è anche l unico precedente tra le due formazioni per quanto riguarda le gare relative al campionato di serie A. In coppa Italia i precedenti sono invece 4,quella di giovedì sera sarà la prima volta che si giocherà all’Allianz Stadium. Monza e Juve non si sono mai affrontate prima in una partita ad eliminazione diretta bensì sempre in partite di sola andata inserite nello stesso raggruppamento quando in Coppa Italia era ancora in vigore il vecchio regolamento, Juventus che ha sempre finito per accedere alla fase successiva. Nei 4 precedenti di Coppa Italia,2 sono state le vittorie per la Juventus, così come altrettanti sono stati i pareggi. La prima vittoria avvenne il 7/09/1978,gara che fu giocata allo stadio San Siro, i bianconeri si imposero per 1-0 grazie ad un goal di Virdis,Anche in  occasione del secondo successo bianconero, il Monza decise di giocare la partita allo stadio San Siro, era il 27/08/1986 e la squadra di Trapattoni si impose per 1-0 con un goal di Briaschi. Solamente il 28/8/1985 la partita venne disputata a Torino, le due formazioni si trovarono a contendersi  il secondo posto alle spalle della Fiorentina che si aggiudicò il girone con 9 punti. La partita si concluse in parità al vantaggio degli ospiti siglato da Antonelli su punizione, replicò in avvio di ripresa Lionello Manfredonia con un gran tiro da fuori area. Per decidere chi dovette approdare alla fase successiva fu necessario contare la differenza reti che finì per premiare la Juventus che nel turno precedente aveva liquidato la Casertana con un rotondo Casertana 6-2. Era il 1985 e il mondo era ancora un bel posto dove poter vivere, l’Italia poi era ancora un isola felice malgrado non mancassero i problemi.. un operaio in media guadagna 650 mila lire, intanto una tazzina di caffè al bar costa 400 lire, il costo della benzina al litro è pari a 1329 lire mentre per chi si sposta in città con i mezzi il biglietto ha un costo di 500 lire e ha una durata massima di 60 minuti. Nelle case degli italiani non mancano  pane e latte che  sono considerati beni di prima necessità,1 litro di latte della centrale  viene a costare 780 lire mentre il costo del pane al kg si aggira intorno alle 1200 lire. Un italiano su due ha dichiarato che giornalmente  legge almeno due quotidiani, parliamo di un epoca dove  internet è ancora un mondo sconosciuto e quella del edicolante rimane una delle attività commerciali con meno rimesse in assoluto, le edicole infatti in Italia sono più di 320 mila rispetto alle 40 mila presenti sul territorio nel giugno del 2022 e alle poco più di 25 mila con cui è iniziato il 2023 includendo però i bar che hanno la  licenza per vendere i quotidiani. La DC con oltre 11 milioni di elettori rimane la prima forza del paese ma è evidente come abbia perso una parte consistente del suo elettorato, cambia poco per il PCI  che ha preso più di 4 milioni e 300 mila voti, mentre decisamente in crescita PLI e  PSI, viene eletto Presidente del consiglio Bettino Craxi per la prima volta alla guida del paese con il sostegno del penta partito (DC PLI PSI PRI PSDI).Il 24/06 Francesco Cossiga viene eletto Presidente della Repubblica. Subentra a Sandro Pertini l unico capo dello Stato amato dall’ intero paese. L’Italia sotto la morsa del gelo, tra il 13 e il 17 di gennaio il paese scese abbondantemente sotto lo zero, vicino a Bologna si toccarono addirittura i -26 gradi ma a battere i denti non furono i soli da Nord a Sud temperature da record alcuni paesi rimangono senza riscaldamento…il 7/10 l’Achille Lauro viene sequestrata da alcuni guerriglieri palestinesi e qualche giorno più tardi per la prima volta Ronald Reagan presidente degli Stati Uniti incontrerà il presidente del Unione Sovietica Gorbaciov ..a Sanremo vincono i Ricchi e Poveri mentre il 27/12 i terroristi contemporaneamente attaccano gli aeroporti di Roma e Vienna nella capitale i morti saranno 14 mentre 70 saranno i feriti. Il 29/05  milioni di italiani rimangono inchiodati davanti alla Tv per assistere alla finale di Coppa dei campioni tra Juventus e Liverpool. La partita inizierà con tre ore di ritardo e rimarrà  macchiata da una terribile tragedia., già nelle ore precedenti la gara si registrano scontri tra le opposte tifoserie. La situazione degenera all’interno dello stadio Heysel dove il servizio di ordine non si dimostrò all’altezza del evento. Durante gli scontri tra le due tifoserie al interno del settore Z  ,un muro cede sotto la pressione degli Hooligans e per centinaia di tifosi in preda al panico non c è scampo, precipiteranno nel vuoto rimanendo  schiacciati,39 saranno le vittime di cui 32 italiani..la mafia uccide il capo della mobile di Palermo Nini Cassarà davanti agli occhi della moglie e della figlia con lui perse la vita anche l agente scelto Roberto Antioco. l’Olimpia Milano è campione d’Italia nella pallacanestro mentre per quello che riguarda la pallavolo per il secondo anno consecutivo la Santal è campioni d Europa. Il Verona di Osvaldo Bagnoli è campione d’ Italia , sarà l ultima volta che in serie A l arbitro verrà deciso da un sorteggio, era un calcio molto più bello molto più romantico erano anni dove poteva succedere veramente di tutto anche che un Monza sfiorasse di eliminare dalla Coppa Italia la Juventus di Platini campione di Europa.